Un indice per scovare i fondi Green truffaldini: basta sorprese

Lo chiamano greenwashing, ma Morningstar ha deciso di combatterlo ed è così che nasce ESG commitment level.

Con questo indicatore Morningstar, vuole passare ai raggi x i fondi che assumono se stessi come etici e sostenibili: una serie di parametri per analizzare a tutto tondo questi fondi tanto amati dalla gente e che molto spesso fanno anche rabbia. Infatti i fondi ESG che poi vorrebbe dire Verdi sostenibili, ecc. raccolgono davvero tanti tanti soldi dagli investitori in buona fede desiderosi di fare qualcosa di buono per l’ambiente. Ma poi ecco che arrivano le brutte sorprese. Influence Map ad esempio ha scoperto che la maggior parte di questi fondi ESG non erano affatto etici come dicevano. E varie autorità internazionali hanno messo in evidenza il fenomeno del greenwashing.

Una fiducia che si va perdendo

Questo come dicevamo è davvero un peccato perché i fondi ESG non sono più una nicchia ma rappresentano una parte enorme della raccolta. Ed è davvero un peccato disperdere in attività non etiche il sacrificio di tanti risparmiatori. Sì perché scegliere un fondo ESG significa mettere il guadagno al secondo posto rispetto all’etica. E dunque il greenwashing ci risulta particolarmente odioso. Ecco che dunque che l’indice creato da Morningstar serve ad offrire una bussola in più all’investitore affinché possa Valutare con più cognizione di causa. Quattro i livelli che sinteticamente alla fine il popolare portale attribuisce. Dunque non un generico promossi e bocciati, ma vari livelli di qualità. Ecco i livelli attribuiti da Monrningstar: leader, advanced, basic e infine low. Questo consentirà all’investitore di scegliere a ragion veduta.

Leggi anche: I cripto nativi ragionano in un altro modo e contribuiscono alla diffusione dei coin

Sbagliato sarebbe prendere iniziative come queste come una sorta di punizione al comparto. Al contrario è solo così che i fondi etici potranno recuperare la fiducia che si va perdendo.

Leggi anche: Morgan Stanley crea un suo segretissimo team per le crypto e cambia le regole del gioco

Questo è uno strumento apprezzabile e man mano che la consapevolezza del greenwashing aumenterà certamente altri ne verranno.