Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

Aumento bolletta e canone Rai sui cellulari: le ultime dal governo

Foto dell'autore

Salvatore Dimaggio

Quando è giunta la notizia del rincaro delle bollette per gli italiani non è stata certo una notizia positiva.

Tuttavia è stato spiegato ai cittadini che l’inflazione è un fenomeno globale e che il rincaro del petrolio del gas era purtroppo un evento che stava abbracciando tutto il mondo e che costringeva di conseguenza le aziende a riproporre i rincari ai loro utenti. Gli italiani hanno dovuto assorbire questa notevole stangata sperando in un aiuto da parte del governo. L’aiuto è arrivato ma è stato assai modesto e unicamente per le fasce più deboli. Nel chiacchiericcio mediatico e sui social riguardo come alleggerire la stangata sulle bollette qualcuno aveva anche sperato che magari si sarebbe potuto alleggerire il costo del canone RAI per dare una mano agli italiani. Una delle tante idee che alla fin fine lasciano il tempo che trovano.

Poca attenzione ai cittadini

Ma quando poi qualche settimana dopo è emersa la notizia che l’amministratore delegato della Rai Fuortes in audizione presso la commissione di vigilanza Rai aveva chiesto addirittura un aumento del canone italiani decisamente non l’hanno presa bene. A rincarare la dose ci si è messa anche l’ulteriore idea dell’amministratore delegato di estendere il l’obbligo del canone Rai persino a chi non possiede un televisore, ma semplicemente possiede uno smartphone.

Una proposta che crea divisione

Anzi, in realtà la proposta è di estenderlo persino a chi possiede un tablet. Lo sdegno sui social non si è fatto attendere e ciò è decisamente comprensibile. Dal canto suo l’amministratore delegato si è giustificato dicendo che la Rai ha un bilancio problematico e per assolvere i compiti del servizio pubblico ha tantissime spese. Tuttavia ciò che i cittadini hanno avvertito è ben altro. Hanno avvertito sostanzialmente un disinteresse da parte della macchina statuale per le loro esigenze. Alla vigilia dell’ dell’inverno il rincaro delle bollette per il riscaldamento è davvero una notizia pessima specie per quei tanti Italiani che non se la passano bene o che hanno perso il lavoro con la pandemia.

Leggi anche: Le bollette di luce e gas potrebbero triplicare: gas e petrolio si impennano.

Aggiungerci ulteriori rincari, ulteriori balzelli significa semplicemente far montare la rabbia e creare un divario pesante tra la gente e le istituzioni. Sui social questo è palpabile.

Leggi anche: Dilemma Automotive: chi scappa e chi compra in saldo

L’auspicio non può che essere che il governo intervenga su questa situazione dei rincari con piglio deciso perché sicuramente l’inflazione non si combatte con uscite improvvide e fuori luogo.

Impostazioni privacy