Fondo perduto per startup: partono le domande. Tutte le novità

Dal 9 novembre 2021 inizia il periodo utile per presentare la domanda per il contributo a fondo perduto relativo alle startup.

Startup è un modo di dire molto usato correntemente, ma vediamo cosa intende lo Stato effettivamente. In concreto cerchiamo di capire a chi è riservato questo contributo a fondo perduto. E’ un contributo focalizzato sulle partite IVA nate nel 2018 però con attività effettivamente iniziata nel 2019. Dunque questo contributo a fondo perduto per le startup è pensato per tutte quelle partite IVA che rientrano nel periodo temporale appena evidenziato. Il tempo stabilito per presentare le domande è quello di un mese e infatti la scadenza cade proprio il 9 dicembre 2021. Ma a quanto ammonta questo contributo? L’importo è di €1000.

Mille euro

E’ proprio il provvedimento del 9 novembre 2021 a contenere le caratteristiche della domanda da inviare telematicamente all’Agenzia delle Entrate. È sempre al portale Fatture e Corrispettivi che ci si dovrà rivolgere per questa domanda del fondo perduto. Infatti nel portale Fatture e Corrispettivi è stata sviluppata una sezione relativa proprio a questo contributo. Il titolare della partita IVA potrà trasmettere la domanda, ma anche un intermediario delegato potrà farlo. Ci sono due requisiti per accedere al contributo a fondo perduto. Il primo è che ricavi e compensi relativi al secondo periodo di imposta precedente a quello ora in corso non superino i 10 milioni di euro. Secondo requisito è che la media mensile del fatturato e corrispettivi relativi al 2020 non debba essere stata inferiore almeno del 30% di quella del 2019.

Leggi anche: Bonus Natale per i pensionati: vediamo a chi spetta

Questo secondo requisito in sostanza va a aiutare chi non ha potuto beneficiare dell’altro contributo a fondo perduto cioè quello stabilito dall’art. 1 del decreto n. 41/2021. Sul portale ci sono tutte le informazioni e la modulistica del caso.

Leggi anche: Bonus caldaia: due fasce di risparmio. Vediamo come averlo

Si tratta di aiuti preziosi in questo momento di ripresa incerta e di inflazione galoppante che non potranno che far piacere ai beneficiari.