Concorso scuola: novità e chiarimenti. Ormai ci siamo

Il concorso scuola è un tema caldissimo e vediamo adesso che cosa si sa e che cosa arriva di nuovo nel prezioso concorso per accedere agli ambiti posti pubblici.

Innanzitutto parliamo del concorso per la scuola primaria e dell’infanzia. Il tempo stringe visto che le prove ormai sono vicine. Per partecipare al concorso bisogna presentare un regolare Green pass. Le notizie che si erano succedute nei giorni scorsi riguardo eventuali eccezioni sono completamente prive di fondamento. Il Green pass è necessario per partecipare. Serve ovviamente anche un documento d’identità, codice fiscale e ricevuta del versamento. Ma veniamo ai titoli di studio necessari per poter accedere a questo ambitissimo concorso. Per quanto concerne scuola primaria e dell’infanzia occorre possedere la laurea in Scienze della Formazione Primaria.

Entriamo nel dettaglio

Per le scuole secondarie il discorso ovviamente cambia perché al titolo di laurea si abbina anche il possesso dei 24 cfu. Ricordiamo che metà degli insegnanti saranno selezionati mediante un meccanismo ad esaurimento mentre l’altra metà attiene al meccanismo delle graduatorie. L’esito finale di tutto l’iter è un’assunzione con contratto a tempo indeterminato. Ricordiamo però che le graduatorie ad esaurimento sono chiuse dal 2008 con tutte le conseguenze del caso. Dunque importante ribadire che qualsiasi voce abbiate sentito sul fatto che possiate accedere senza Green pass è assolutamente falsa. Le prove andranno dal 13 fino al 21 di dicembre e saranno strutturate tramite l’utilizzo di un computer. Come ampiamente anticipato si tratta di domande a risposta multipla. Ma attorno a cosa ruotano queste domande?

Leggi anche: Ecobonus nel 2022: un gradito ritorno. Giorgetti dice sì

Sicuramente ruotano attorno alla materia che il candidato dovrebbe insegnare con l’aggiunta di nozioni di informatica e di lingua inglese.

Leggi anche: Legge 104: prepensionamento anche per i caregiver e c’è il bonus

Entrando più nello specifico, le domande sono 50 ed in particolare 5 sono sul mondo dell’informatica, 5 sono sull’inglese e 40 sono sulla materia che si vuole insegnare.