Bonus casa, novità: ecco chi deve comunicare la cessione del credito

Con il Decreto anti frodi, il Bonus casa è diventato più complesso e mille domande sorgono ai contribuenti.

Troppi dietrofront, troppe incombenze e sbagliare è sempre più facile. Un tema caldo è quello della cessione del credito. Infatti la cessione del credito è uno dei modi preferiti dagli italiani per usufruire dei bonus casa. E gli Italiani vogliono continuare ad usufruire di questi bonus ma vogliono anche farlo in sicurezza. Ecco che allora l’Agenzia delle Entrate diventa il punto di riferimento a cui chiedere delucidazioni per non sbagliare e non incorrere in sanzioni. Un contribuente, ad esempio ha posto alla rivista online dell’agenzia una domanda che molti si pongono e cioè chi debba materialmente comunicare la cessione del credito. Sappiamo bene che la cessione del credito è una via percorribile, ma va comunicata. E’ noto che la comunicazione va fatta entro il 16 marzo dell’anno successivo e questo è pacifico ma il cittadino si chiedeva però, chi deve effettuare questa comunicazione per essere in regola?

Casi diversi

La risposta dell’Agenzia delle Entrate si articola in due parti. Infatti tutto cambia se parliamo di singole unità immobiliari oppure sulle parti comuni di un condominio. Nel primo caso, ovvero interventi fatti sulle unità immobiliari, a dover fare la comunicazione sarà proprio il soggetto che rilascia il visto di conformità. Importante anche il mezzo con il quale costui effettua la comunicazione. Il tutto dovrà avvenire mediante le modalità telematiche messe a disposizione dall’Agenzia. Per quanto concerne l’altro caso, vale a dire quello relativo alle parti comuni degli edifici, ci sono due possibilità. La comunicazione può sempre essere fatta dal soggetto che rilascia il visto. In alternativa può essere fatta dall’amministratore. L’Agenzia, tramite la sua rivista telematica fa poi due importanti precisazioni.

Leggi anche: Superbonus 110% e condominio minimo: tutte le novità

Se parliamo di rate residue, in questo caso la comunicazione va fatta sempre esclusivamente dal soggetto che rilascia il visto di conformità e da nessun altro, anche nel caso delle parti comuni.

Leggi anche: Bonus Renzi 2022: vediamo per chi resta e come cambia

Un chiarimento importante che dirada un po’ della nebbia attorno ai bonus casa.

Impostazioni privacy