Cartelle esattoriali gennaio: scattano i 3+6 mesi di tregua per tutti

Il rapporto tra gli italiani e il fisco in questo 2022 sarà complesso, ma le buone notizie non mancano.

Questo 2022 è un anno che parte sotto il peso dei forti aumenti dell’inflazione. La luce e il gas aumentano del 50% a gennaio e per le associazioni a difesa dei consumatori la stangata per gli utenti sarà di €1200 a famiglia. Questo perché le bollette non sono le uniche ad aumentare. Il rincaro sulle materie prime si riflette sulla spesa al supermercato, ma anche sulla benzina fatta al benzinaio e così via. Rincari a catena, dunque che stangano gli italiani. In Parlamento il dibattito sulla questione fiscale è ovviamente sempre molto acceso. Si parla di rottamazione quater che sarebbe fortemente voluta dalla Lega. Ma anche gli altri partiti propongono strumenti di questo genere. Molti vorrebbero delle novità positive sulla pace fiscale, ma attualmente è tutto ancora da definire.

Una formula comoda per gli italiani

Quello che è certo è che con l’arrivo del 2022 partono i tre mesi di tolleranza nei quali tutte le cartelle esattoriali che arriveranno agli italiani beneficeranno di un termine particolarmente comodo per essere pagate. Vediamo che succede: dal principio del 2022 fino al al 31 marzo 2022, tutte le cartelle che aggiungeranno gli italiani, al posto di avere il consueto termine di pagamento di 60 giorni, ne avranno uno triplo di ben 180 giorni. In pratica gli italiani avranno sei mesi per pagare le cartelle esattoriali. Sicuramente un grande vantaggio per gli italiani, specie per quelli più in difficoltà. Il fisco sta diventando veramente un problema in questo periodo di forte fragilità dell’economia e questi tre mesi di tempo per averne poi altri sei sono sicuramente una notizia positiva che viene dal governo, ma tanti partiti chiedono di più.

Leggi anche: Se cambi indirizzo, con il fisco puoi rischiare grosso. Novità Cassazione

Si arriverà ad una rottamazione quater?

Leggi anche: Bonus mobili ed elettrodomestici 2022: cosa cambia e perchè conviene

Non è escluso, anche se le casse dello Stato sono disastrate e il processo per arrivare a una rottamazione quater è tutt’altro che banale.