Superbonus 110%: ora è legato ai contatori e tanti lo perdono

Vediamo come un recente chiarimento dell’Agenzia delle Entrate ha ridisegnato il Superbonus 110%.

Il Superbonus 110% è sicuramente uno degli interventi più forti posti in essere dal governo per favorire la ripresa economica del nostro paese. Si tratta di un bonus veramente importante che ha messo in moto tantissimi cantieri. Tuttavia questo bonus ha anche alimentato notevoli truffe e questo chiaramente al governo non è andato giù. I bonus immobiliari infatti hanno generato truffe per 4 miliardi di euro e così la normativa ha cominciato a cambiare e ad essere più stringente. È arrivato il decreto anti frodi ed è arrivata anche tutta una serie di controlli dai contorni poco chiari ma che sicuramente stanno spaventando gli italiani. A complicare ulteriormente il quadro è arrivato anche un chiarimento dell’Agenzia delle Entrate che è stato un po’ un fulmine a ciel sereno per tanti. Vediamo che cosa cambia.

Non tutti possono averlo

Rispondendo ad un cittadino che chiedeva delucidazioni in merito alla sua casa delle vacanze, l’Agenzia delle Entrate ha fatto un chiarimento che ha cambiato letteralmente le carte in tavola in merito al bonus. Il contribuente, infatti chiedeva se la sua casa delle vacanze che ha le utenze in comune con altre villette della zona può beneficiare ugualmente del bonus. Si è sentito purtroppo rispondere di no e vediamo perché. Per beneficiare del bonus, l’unità immobiliare deve essere autonoma. Per l’Agenzia delle Entrate affinché la casa sia considerata autonoma deve avere 3 utenze su 4 assolutamente uniche e proprie. Nel caso in cui le utenze siano condivise con altre case, ecco che la casa non è non può più essere considerata autonoma. La cosa paradossale è che il contribuente in realtà aveva tutti i contatori ma si trattava di contatori all’uso interno unicamente per suddividere le spese con gli altri.

Leggi anche: Bonus Casa 2022: controlli a sorpresa, cantieri carissimi e la gente dice no

Ma neppure questo all’Agenzia delle Entrate è bastato.

Leggi anche: Superbonus 110% unifamiliari: caos sul 30% SAL e si rischia di perderlo

Infatti i contatori devono essere quelli veri e propri che testimoniano un’utenza autonoma.