Cashback 2022: quello delle Poste, di Autostrade e forse quello di Stato

Questo 2022 sembrava l’anno dell’addio al Cashback, ma in realtà le cose stanno andando diversamente.

Attorno al Cashback si è creato un piccolo grande paradosso. Per lo stato il Cashback è stato un flop perché ha ricevuto una scarsa adesione da parte degli esercenti e dei consumatori. Ma in realtà quelli che vi hanno aderito hanno amato profondamente questa novità e stanno chiedendo a gran voce al governo di riproporla. Come vedremo un ritorno del Cashback non è affatto escluso, anzi ci si sta lavorando al Ministero delle Finanze. Ma intanto questa formula che piace e convince comincia a far breccia negli strateghi di marketing delle aziende italiane. Infatti ormai si è capito che parlare di Cashback attira subito la simpatia degli utenti e di conseguenza cominciano ad arrivare tanti Cashback per così dire privati. Il primo lo propone Poste Italiane con la sua carta BancoPosta e la prepagata Postepay.

Tante iniziative interessanti

Chi effettuerà degli acquisti con queste due card di Poste Italiane in negozi convenzionati avrà un Cashback del 5%. Dunque un Cashback importante, ma soltanto sui negozi convenzionati il cui elenco è disponibile sul sito di Poste Italiane. Ma anche Autostrade ha creato il suo Cashback per rendere la percorrenza dei tratti autostradali ancora più allettante e consentire un notevole risparmio a chi utilizza i loro servizi. Sicuramente altri Cashback privati arriveranno ma intanto come dicevamo il Ministero dell’Economia non esclude affatto la nascita di un nuovo Cashback nel 2022. Semplicemente il Cashback arriverà quando il Ministero riterrà di aver trovato una formula tale da garantire l’adesione di un numero maggiore di cittadini.

Leggi anche: Bonus Renzi 2022: è diventato a scaglioni e tanti lo perdono

Le due strategie sulle quali attualmente sta ragionando il Ministero sono: vincite immediate ed una semplificazione del meccanismo.

Leggi anche: Bonus barriere architettoniche 2022: è uno dei bonus più ricchi

Dunque, per ora un cantiere aperto.