Reddito di Emergenza 2022: la risposta migliore all’inflazione

Il Reddito di Emergenza è stata una misura straordinariamente efficace per mitigare gli effetti più gravi della pandemia di Covid sui cittadini italiani.

Molti analisti hanno sostenuto come il reddito di emergenza fosse uno strumento particolarmente ben fatto per andare a sostenere proprio tutti coloro i quali nel momento di massima emergenza, molto probabilmente non ce l’avrebbero fatta ad andare avanti. Purtroppo però il reddito di emergenza è finito, ma numerose forze politiche e numerosi elementi concreti stanno lavorando perché venga riproposto in questo 2022. L’elemento più forte che sta facendo muovere il dibattito parlamentare su reddito di emergenza è sicuramente l’inflazione. L’inflazione infatti è una stangata particolarmente pesante proprio per chi si trova nelle condizioni di maggiore fragilità economica. Un ritorno del reddito di emergenza sarebbe un modo per contrastare gli effetti più pericolosi della spirale inflazionistica. È di ieri la notizia che l’inflazione registrata dall’Istat a dicembre 2021 è arrivata a toccare il picco veramente impressionante del 3,9%. Si tratta dei massimi raggiunti dal 2008.

Reddito di emergenza contro i rincari del 2022

Sulla scorta di ciò il dibattito parlamentare attorno al reddito di emergenza certamente trova nuova forza. Inoltre, la proroga dello stato di emergenza fino a marzo, a molti osservatori politici è sembrata l’antipasto per un’estensione o meglio una riproposizione del reddito di emergenza. Il paese si trova esposto contemporaneamente ad una grave incertezza dal punto di vista economico e lavorativo, ma anche ad una pressione inflazionistica inedita che rende la vita delle famiglie davvero insostenibile. Ecco allora che ci sono sicuramente i presupposti perché tutti quei parlamentari che con forza stanno chiedendo il ritorno del reddito di emergenza possano essere ascoltati.

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza potenziato: vediamo per chi scatta l’aumento a marzo

Tra l’altro sono tante le famiglie che lo attendono con ansia e ne hanno realmente bisogno.

Leggi anche: Bonus Casa 2022: detrazione Irpef in 5 anni al posto di 10

Da’altra parte è noto che le politiche messe in campo fin ora contro l’inflazione sono largamente inefficaci.