Reddito di Cittadinanza: date accrediti gennaio, ma occhio al Green Pass

Sul Reddito di Cittadinanza si abbatte la stretta del Governo e si moltiplicano i modi in cui si può perdere.

Innanzitutto è importante aggiornare l’ISEE entro il 31 gennaio. Già se non si aggiorna l’ISEE si perde il reddito grillino. Ma poi c’è anche la nuova regola per la quale ci si deve presentare una volta al mese al centro per l’impiego. Questa regola sta facendo molto discutere perché secondo molti, i centri per l’impiego non hanno abbastanza personale e tempo per ricevere effettivamente tutti i beneficiari del reddito di cittadinanza una volta al mese. Dunque ben pochi saranno effettivamente convocati per questa verifica mensile. Ma se si viene chiamati bisogna presentarsi obbligatoriamente. Ma poi c’è anche la questione del Green pass. Senza Green pass infatti nuovamente si rischia di perdere il reddito di cittadinanza. Insomma le troppe truffe e i troppi raggiri, fatti da tanti imbroglioni hanno finito per rendere la vita difficile a chi percepisce il reddito in modo legittimo. Ma veniamo a quelle che sono le date delle ricariche di gennaio 2022.

Date e rischi

Oggi, 15 gennaio scatta l’accredito per chi lo riceve per la prima volta. Ma scatta anche l’accredito per chi ha chiesto il rinnovo. In realtà la data del 15 è piuttosto indicativa. Infatti qualcuno potrebbe averlo già ricevuto mentre altri lo potranno eventualmente ricevere lunedì 17. Sarà invece il 27 gennaio la data per tutti gli altri percettori del reddito grillino dal secondo mese in poi. Ma molti lamentano che perdere il reddito sia diventato veramente troppo facile in questo 2022 caratterizzato da una crescente precarietà lavorativa è da un’inflazione che mette in ginocchio famiglie ed imprese. Bastano due rifiuti per perdere il RdC.

Leggi anche: Bonus digitale 2022: come chiedere subito i nuovi 2.500 euro

Come molti hanno notato la seconda proposta di lavoro potrebbe teoricamente anche essere in perdita per il percettore, ma se la rifiuta, lo perde comunque.

Leggi anche: Busta paga ricca con il Bonus Renzi 2022. Ma rimane solo ad alcuni

Decisamente un RdC meno amichevole per i percettori.