Bonus acqua 2022: dal 1°Febbraio puoi fare domanda così. Doppio risparmio

Dal primo febbraio 2022 comincia la possibilità per gli italiani di richiedere il bonus acqua direttamente all’Agenzia delle Entrate.

Ci sono stati numerosi problemi riguardo questo bonus dovuti a piattaforme truffaldine che sono state aperte prima di quella vera e che hanno indotto in errore vari utenti. E’ stato il Ministero stesso a mettere in guardia i cittadini. La piattaforma non era ancora pronta e bisognava diffidare dagli imbroglioni. Ad ogni modo dal primo febbraio 2002 sarà possibile inviare all’Agenzia delle Entrate l’apposita comunicazione per poter recuperare le spese erogate nel 2021 per i cosiddetti sistemi di filtraggio e mineralizzazione. In sostanza ci sarà dal primo febbraio 2022 un mese per poter usufruire del credito d’imposta pari al 50%. Tuttavia questo credito di imposta ha un tetto di spesa pari a 1000 o €5000. I €1000 sono per le famiglie e i €5000 per le aziende. Ma vediamo a chi spetta il bonus acqua. Il bonus acqua potabile serve a incentivare l’installazione di sistemi che purificano l’acqua che esce dal rubinetto.

Ecco come funziona

Lo scopo è quello di evitare il consumo di acqua minerale con il conseguente spreco di bottiglie di plastica. Ricordiamo infatti che le bottiglie di plastica dell’acqua minerale costituiscono una grave forma di inquinamento. Grave soprattutto dal punto di vista dei volumi visto che se ne fa un forte abuso. Dunque il sistema di purificazione che il governo incoraggia eviterà la fatica di trasportare le bottiglie, ma anche l’inquinamento. Attraverso questo strumento si potrà detrarre in parte le spese sostenute nell’arco del 2021. Come detto ci sarà soltanto un mese di tempo (quindi entro febbraio) per presentare la domanda unicamente in modalità telematica.

Leggi anche: Bonus verde 2022: super proroga e lo puoi richiedere più volte

Dunque questo bonus si aggiunge ai vari bonus ecologici messi in campo dal governo per abbassare l’impatto ambientale di case ed auto.

Leggi anche: Bonus barriere architettoniche: 75% o 110%. Come funziona e requisiti

Non è da sottovalutare neppure il risparmio che una famiglia o azienda può ottenere evitando di comprare l’acqua minerale.