Bonus birra 2022: tutte le novità. Termine breve per la domanda

Arriva dal Governo il bonus dedicato alla birra: un mondo affascinante fatto di artigianalità e tradizione.

Si tratta di un bonus focalizzato su un comparto piccolo ma agguerrito che sta crescendo per importanza e che coinvolge sempre più persone. La data di inizio è il 20 gennaio 2022. Dunque le domande possono già essere presentate ma scopriamo tutto su questo bonus così particolare. Il governo ha intenzione di aiutare i birrifici artigianali a produrre il loro prodotto così unico e lontano dalle grandissime quantità dell’industria. Parliamo di somme erogate a fondo perduto per sostenere l’artigianalità della birra italiana. Chiariamo subito che la scadenza è breve. Le domande non potranno essere presentate oltre il 18 febbraio 2022. Ci sono 10 milioni a fondo perduto per quelle aziende che rientreranno nei requisiti previsti dallo Stato. Innanzitutto gli impianti che questi birrifici artigianali utilizzano devono essere distinti da quelli di altre realtà industriali.

Condizioni e termini

Devono essere anche economicamente e legalmente legati da altri birrifici e non devono avere connessioni di alcun tipo con realtà più grandi. Insomma, si deve trattare di vera produzione artigianale. Decisamente fuori dall’orbita di questo bonus le realtà piccole ma connesse ai grandi gruppi. Il bonus in realtà è molto importante per questo settore perché vale addirittura €0,23 per ogni litro di birra. Questo bonus va a sostenere e premiare un’artigianalità antichissima che si perde nei secoli e che parte dai monasteri addirittura del Medioevo. Dunque il governo non vuole lasciare che questa tradizione svanisca, anche perché oggi come oggi c’è una riscoperta di questo tipo di birra non industriale e dunque sostenerla può essere importante.

Leggi anche: Nuova IRPEF, Bonus Renzi, detrazioni e busta paga: orientarsi nel 2022

Ma i birrifici artigianali, come detto devono presentare molto rapidamente la domanda perché la finestra per questo fondo perduto è assai breve.

Leggi anche: Bonus facciate 2022: scatta al 60%, ma con le novità sui balconi conviene

Specie per le realtà più colpite dal covid può essere un aiuto importante.