Rottamazione e saldo e stralcio 2022: nuove scadenze anti fallimento

La situazione delle famiglie e delle aziende italiane è estremamente precaria.

Il covid-19 ha acuito le disparità sociali e tante famiglie sono andate a finire al di sotto della soglia della povertà. Questo vale anche per le aziende: tantissime sono a rischio chiusura. E’ questa la fotografia che fa l’associazione nazionale dei commercialisti. L’associazione nazionale dei commercialisti in un comunicato è stata estremamente chiara: ogni giorno che passa ci sono altre aziende che falliscono. Rottamazione ter e saldo e stralcio hanno subito una mini proroga delle scadenze alla fine del 2021, ma questo è stato sufficiente? Per l’associazione nazionale dei commercialisti assolutamente no. Infatti l’associazione di categoria chiede con forza al governo nuove proroghe e ci sono ampi margini di manovra perché questa proposta venga accolta. In un momento così difficile, un fisco che si accanisce su chi oggettivamente non ha i mezzi per pagare non ha molto senso.

Nuove vie per avere un po’ di respiro

E’ questo il messaggio che l’associazione nazionale dei commercialisti sembra voler suggerire all’esecutivo. Nuove scadenze sono necessarie e tanti in parlamento la pensano così. Riuscirà a coagularsi in parlamento una maggioranza sufficiente a dare un po’ di respiro a chi non riesce a farcela? Secondo molti le probabilità sono abbastanza buone. Infatti oltre alla forte presa di posizione sei commercialisti, parlamentari di un po’ tutte le forze politiche si sino espressi in questo senso. Uno dei motivi è l’inflazione. L’inflazione ha reso molto più fosche le prospettive economiche e non si può non tenerne conto. In quali tempi possono arrivare misure del genere? Al momento non c’è niente di certo anche perchè le varie forze politiche propongono ricette diverse per aiutare chi ha una situazione troppo problematica col fisco.

Leggi anche: Se hai una di queste auto il Fisco ti sta controllando il conto corrente

Ma il governo vuole fare cassa dopo l’esborso dei bonus e molti remano contro.

Leggi anche: Fisco 2022: scompare l’aggio e superproroga. Occhio ai termini

Le trattative sono attualmente in corso.