Reddito di Emergenza: no definitivo, ma potrebbe arrivare di meglio

Il Reddito di Emergenza ha subito un brutto no definitivo dal Governo.

Se fino a qualche tempo fa nell’ambito della politica ancora qualcuno parlava della possibilità di far tornare il reddito di emergenza oggi questa ipotesi è definitivamente tramontata. Ma come vedremo potrebbe arrivare una misura europea decisamente molto migliore. Il reddito di emergenza è stato determinante nell’aiutare le famiglie italiane più fragili durante la pandemia di covid. Ma poi è stato sospeso con il pretesto che la pandemia stava terminando e la situazione di emergenza anche. Nulla di più lontano dalla realtà. Le famiglie italiane al di sotto della soglia di povertà sono sempre di più e soprattutto al sud. Il mercato del lavoro è diventato sempre più predatorio e disuguale e la presunta ripresa in realtà sembra essere una bolla di sapone. Peraltro si annunciano ondate di licenziamenti in massa nel settore automobilistico e si parla di oltre 100 mila posti di lavoro che andranno bruciati a breve.

Come avere il Reddito di Base

Gli esperti non sono sorpresi perché lo sviluppo tecnologico rende progressivamente inutili sempre più lavori. Ecco perché dall’Unione Europea potrebbe arrivare il reddito di base universale. Si tratta di un reddito che sarebbe erogato ad ogni donna, uomo e bambino dell’Unione Europea per consentirgli una vita dignitosa a prescindere da requisiti come ISEE o inserimento nel posto di lavoro. Dunque si tratta di una misura molto diversa e molto più vantaggiosa rispetto al reddito di cittadinanza. La pandemia di covid a fatto crescere le disuguaglianze è arreso il mercato del lavoro sempre più precario. Gli ultimi dati della cgia di Mestre Sono impietosì precarizzazione che avanza e partite IVA in caduta libera. Assicurare questo reddito di base a tutti è davvero importante.

Leggi anche:Altro che RdC, arriva il Reddito di Base Universale. Come averlo

Leggi anche: Bollo auto, batosta: nuove scadenze e può scattare il ritiro delle targhe

Reddito di Emergenza e Reddito di Base

Richiedere questa misura all’Unione Europea è già possibile firmando sull’apposita pagina. Importante che questa misura sia approvata perchè troppi in Europa vivono sotto la soglia di povertà. Difatti se il presupposto del reddito di emergenza era, appunto un’emergenza transitoria, il presupposto del reddito di base è uno squilibrio sociale sempre più marcato. E soprattutto il fatto che l’automazione progressivamente elimina i posti di lavoro disponibili. Dunque se l’Esecutivo ha messo una pietra tombale sul Reddito di Emergenza, questa nuova alternativa può essere una svolta per tanti.