Fisco: centomila lettere per Bonus e detrazioni sanitarie, chi le riceverà

Il Fisco ha preparato 100.000 lettere che stanno mettendo in ansia tanti Italiani: vediamo chi è nel mirino e che cosa si rischia.

La tregua degli ultimi anni tra gli italiani ed il fisco è decisamente finita. Infatti durante l’era del covid il fisco aveva allentato la sua morsa sui contribuenti italiani bloccati in casa dalla pandemia.

Oggi la pandemia non è finita e tecnicamente siamo ancora all’interno dello stato di emergenza tuttavia da questo 2022 il fisco ha ripreso la sua attività a pieno regime e adesso arrivano notizie assai pesanti per i contribuenti italiani. Il fisco infatti oggi ha poteri di indagine molto più penetranti perché può incrociare le banche dati di carta di credito e conto corrente per poter scoprire tutte le movimentazioni degli italiani. Ma a cosa sono dovute queste 100.000 lettere partite dall’agenzia delle entrate? Nel mirino ci sono tutti coloro i quali hanno beneficiato dei bonus casa. Costoro rischiano veramente tanto. Il governo infatti ha scoperto tra i 4 e i 5 miliardi di frodi realizzati grazie al bonus casa. Difatti bonus edilizi ormai vengono definiti una vera e propria fabbrica di imbrogli. A quanto pare è stato soprattutto il bonus facciate ad aver permesso la maggior parte delle frodi. Ad ogni modo adesso l’Agenzia delle Entrate vuole passare al setaccio tutti i beneficiari del bonus. Per ogni beneficiario si ricostruiranno gli eventuali rapporti tra lui e la ditta che ha eseguito i lavori.

Chi sarà sanzionato

Se sembreranno far parte di uno stesso gruppo o se sembreranno in qualche modo connessi tra loro questo sarà un chiaro campanello d’allarme. Altrettanta attenzione sarà dedicata ai costi: se appariranno fuori norma anche qui chi ha messo in campo i lavori rischierà parecchio. Ma se dei bonus casa si è parlato tanto relativamente alle frodi realizzate, il fisco ha altrettanto interesse a stanare coloro i quali abbiano approfittato delle detrazioni per le spese mediche. Anche su questo fronte infatti sono emerse parecchie anomalie e le spese mediche degli italiani portate in detrazione saranno attentamente analizzate.

Leggi anche: Caro energia: arriva il nuovo bonus con l’ISEE più alto, salvezza per tanti

Leggi anche: Pioggia di soldi sui redditi più bassi per l’acquisto dell’auto: nuovi bonus

Con i nuovi poteri che l’autorità garante sulla privacy ha concesso al fisco qualsiasi di queste operazioni risulti poco chiara farà partire automaticamente un accertamento. Bonus casa e detrazioni fiscali rappresentano sicuramente due linee forti per il fisco che vuole con sempre maggior energia fare cassa anche proprio a causa dell’enorme esborso generato dagli stessi bonus.