Il Reddito di Emergenza non tornerà, ma arriva il Reddito di Base europeo

In questo momento di fortissimi rialzi causati dall’inflazione il Reddito di Emergenza viene richiesto con forza da tantissimi italiani.

Infatti durante la fase più acuta del covid il Reddito di Emergenza è stato un salvagente per quelle famiglie gravate da una situazione economica fragile.

Ma sebbene molti continuino a sperare nel ritorno del reddito di emergenza e ne abbiano oggettivamente bisogno, la politica ha ormai chiarito che questa misura non sarà prorogata nel 2022. Tuttavia è molto importante sapere che può arrivare presto una misura molto migliore da parte dell’Unione Europea. Stiamo parlando del reddito di base universale. Ed è assai importante parlarne visto che sui giornali trova curiosamente poco spazio una misura che invece può letteralmente rivoluzionare la vita di tutti i cittadini europei. Il reddito di base universale infatti è una misura veramente rivoluzionaria che consentirebbe ad ogni cittadino europeo di avere un suo reddito a prescindere dalle proprie condizioni economiche o dalla ricerca di un lavoro.

Una misura che può cambiare la vita di tanti

Dunque stiamo parlando di una misura lontanissima dal reddito di cittadinanza e che numerosi economisti nel mondo giudicano perfettamente sostenibile da parte degli Stati. In realtà in Europa sono già partiti vari progetti pilota. Ce n’è uno in Germania ed un altro è appena nato in catalogna. In questi progetti agli adulti viene erogato un reddito di circa €1000 al mese e ai bambini una cifra più bassa. Ad esempio in Catalogna sono tra i 7 e i 900 euro agli adulti e 300 ai bambini.

Come ottenerlo: firmano on-line

Ma perché questo reddito di base universale diventi un diritto per tutti i cittadini europei c’è bisogno che il referendum attualmente in corso presso l’Unione Europea raggiunga il giusto numero di firme entro giugno. Chiunque può firmare comodamente online. Se si arriverà a questo quorum, il Parlamento Europeo avrà la possibilità di trasformare in una legge vincolante il reddito di base universale che così diventerà un diritto per tutti.

Leggi anche: Carta Acquisti, il governo aggiorna Isee: di cosa si tratta e fino a quanto si può spendere

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza 2022: è cambiato, arriva tagliola e doppio pagamento

In Europa si sta lavorando intensamente alla nascita del reddito di base perché è ormai noto che l’automazione e l’intelligenza artificiale ben presto renderanno la maggior parte dei lavori obsoleti. Di conseguenza le gravissime disparità sociali che oggi notiamo in Italia e in Europa ben presto potrebbero letteralmente esplodere e milioni di cittadini in più potrebbero scendere al di sotto della soglia di povertà.