Bancomat: spariscono 2.500 filiali e arriva 1,50€ di commissione prelievo

Cambiamenti in vista per banche e bancomat e ad andarci di mezzo sono i consumatori. Sedi fisiche e sportelli bancomat sono un costo sempre maggiore per le banche.

La parola d’ordine è tagliare costi e personale. Il Sole 24 Ore riporta che presto saranno 2.500 le filiali di banche italiane ad essere cancellate.

Una vera e propria bomba occupazionale. Il motivo è quello solito: se si può fare tutto online non ha senso pagare degli impiegati in carne ed ossa. Il problema è che questo accade in tutti i comparti e gli esperti annunciano una forte impennata della disoccupazione causata proprio dalla tecnologia. Ecco perchè si parla con insistenza dell’arrivo di un reddito di base universale dall’Europa.

Stangata al bancomat

Forti tagli di sedi fisiche ma anche di bancomat. Ma come faremo a prelevare? Sarà sempre più difficile trovare il bancomat della nostra banca, ma guai a prelevare da quello di un altro istituto perchè ora le commissioni triplicano. Infatti sino ad oggi pagavamo commissioni pari a 49 centesimi al prelievo da un bancomat di banca diversa. Ma col nuovo regolamento di Bancomat Spa, la società che gestisce tutti gli sportelli automatici la commissione arriva ad 1,50 euro. Dunque meno bancomat e più cari, ma il rischio maggiore arriva dalle pesantissime multe che si rischiano ora ai bancomat.

Multe a 4 zeri

Prelievo e versamento bancomat diventano più complessi a causa delle soglie sul contante. Attualmente la soglia massima di utilizzo del denaro contante è pari a 1000 euro. Ma al bancomat possiamo versare e prelevare sino a 1.500 euro. Qui scattano i problemi per molti. Un prelievo superiore ai 1.000 euro può essere un forte campanello d’allarme per il fisco. Vediamo perchè: se si prelevano oltre mille euro, il fisco, che attualmente monitora con con grande attenzioni conti correnti e carte di credito, potrà sospettare che ciò sia un indice di violazione del limite sul contante. Vediamo perchè.

Leggi: Debiti col Fisco: arrivano due nuove vie per salvarti. Non solo rate

Leggi anche: Bonus auto: basta solo elettrico, arrivano quelli per diesel e benzina

Un correntista che vada a prelevare 1200 euro probabilmente dovrà fare più pagamenti tutti sotto la soglia consentita e poi tenersi qualche soldo in tasca. Ma il Fisco potrà pensare che quella cifra gli serva ad un unico pagamento ed attenzionarlo sul fronte della lotta al contante. Questo genere di attenzioni sono assai poco gradevoli, infatti le multe arrivano a ben 50.000 euro per la violazione della normativa sul contante. Dunque fare attenzione è d’obbligo.