ISEE marzo: i costi del CAF e quando può bastare l’autocertificazione

Il modello Isee ormai è davvero indispensabile: scopriamo quando basta l’autocertificazione e le novità.

Il modello Isee è davvero fondamentale per la maggior parte degli italiani. Senza modello Isee infatti non si può avere il Reddito di Cittadinanza ma anche tantissimi bonus non possono essere richiesti. Sarebbe addirittura difficile formulare l’elenco completo di tutte quelle misure di aiuto o comunque di altra natura che richiedono questo modello.

Quindi gli italiani lo compilano con diligenza anche perché ad esempio senza di esso non si può avere la carta acquisti o magari anche delle detrazioni sulle mense scolastiche ed universitarie. I modi per ottenere l’ISEE sono veramente tanti ma bisogna tenere presente che tutto parte con la DSU. La DSU è quel documento nel quale dobbiamo indicare tutto ciò che riguarda il nostro nucleo familiare dal punto di vista economico.

DSU, chi la compila

Dunque nella DSU confluiranno stipendi, pensioni, anche pensioni di invalidità, proprietà di mobili, giacenza media dei conti proprietà di azioni, obbligazioni e qualsiasi altra cosa. In sostanza nella DSU deve finire tutto ciò che riguarda concretamente il nostro nucleo familiare. Compilare la DSU è qualcosa che si può fare attraverso tantissimi canali, ma il canale normalmente usato dagli italiani è quello del CAF. La motivazione è molto semplice: il CAF compila la DSU e svolge tutte le pratiche relative all’ISEE a titolo completamente gratuito. Sarà poi l’Inps a pagare il CAF per le sue prestazioni.

Tempi ed autodichiarazione

Ma una volta compilata la DSU che cosa bisogna fare? Una volta compilata la DSU questa andrà presentata all’INPS. Tuttavia bisogna tener presente che il tutto non è assolutamente immediato. Da quando si presenta la DSU all’INPS a quando poi questa genererà effettivamente l’ISEE passano di norma circa 10 giorni lavorativi. In casi particolari può passare anche più tempo e in questo tempo chiaramente il cittadino non avrà un ISEE a disposizione da presentare ovunque sia richiesto.

Leggi anche: Bonus sociale per le bollette: tutto quello che devi sapere per avere i soldi

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza e Reddito di Base: come averli entrambi

Ma è utile sapere che nel lasso di tempo che intercorre tra la presentazione della DSU e l’arrivo del modello Isee effettivamente compilato dall’INPS si può far ricorso anche ad un’autodichiarazione. Ovviamente si tratta di un caso eccezionale che può essere utilizzato soltanto in questo lasso di tempo. E’ anche utile ricordare che si può presentare la DSU all’INPS sia attraverso i canali telematici, ma anche consegnarla materialmente ad una sede dell’INPS del proprio territorio.