Pasta: “cosa mangeremo”, carissima oggi, introvabile domani, prezzi di guerra

E’ allarme pasta: il cibo più amato dagli italiani è seriamente a rischio. Vediamo che succede perchè i problemi sulla pasta sono molteplici. 

La guerra fa sentire i suoi tremendi effetti, ma si vanno ad innestare su quelli già drammatici dell’inflazione. I supermercati cominciano a svuotarsi e per il futuro ci sono fosche attese. Gli esperti sono piuttosto pessimisti.

Non c’è dubbio che la pasta sia il piatto nazionale e che sia un vero e proprio simbolo del nostro Paese. Ma perchè in alcuni supermercati italiani è diventata introvabile? Per ora il problema è legato ai carburanti. Vediamo di capire meglio. Attualmente la pasta c’è e viene prodotta regolarmente. Il problema è che i Tir stanno evitando di muovere le merci in alcune parti d’Italia. Un po’ questa è una protesta contro i rincari dei carburanti. E c’è anche da dire che oltre alla protesta, per molti di loro muovere le merci è proprio sconveniente.

Ora comincerà a scarseggiare

Ma i sindacati degli autotrasportatori avvertono che i nuovi rincari sui carburanti, attesi con la guerra in Ucraina possono portare la benzina a 2,5 euro o addirittura 3 euro per litro. A quel punto sarebbe assai probabile che il blocco merci possa estendersi a tutta Italia. In un contesto del genere i supermercati potrebbero svuotarsi davvero. Ma poi c’è anche un altro problema. Ed è anche più insidioso.

Può interrompersi la produzione di pasta?

Le aziende che producono pasta lanciano l’allarme. Molteplici problemi possono bloccare la produzione del piatto nazionale. Dunque se fino ad ora ci siamo scontrati unicamente con un problema di rifornimento dei supermercati, ora la questione si fa più spinosa. Infatti le aziende che producono pasta rischiano a causa della guerra di non riuscire ad approvvigionarsi di grano. Già alcune aziende hanno denunciato di avere grano a sufficienza giusto per un mese. Ma poi? In tanto nel resto d’Europa la pasta sembra essere diventata un bene di lusso.

Leggi anche: Bolletta: che salvezza, cuoci la pasta quasi senza gas con questo trucco

Leggi anche: Bonus carburanti: “era ora” vediamo per chi arriva e quando

Infatti in vari paesi europei la percezione che la pasta proveniente dall’Italia possa scarseggiare ha portato i supermercati ad alzarne il prezzo fortemente. Succederà anche qui? E’ probabile. La difficoltà di approvvigionamento delle materie prime costituisce una grande incognita per questo mercato e la possibilità che la poca pasta prodotta sia venduta a prezzi mai visti è concreta.