Caro bollette addio: si applica finalmente il doppio bonus governativo

Le bollette in questi ultimi mesi sono state una tragedia per le famiglie italiane e qui su I Love Trading, vi stiamo raccontando come si rischia la bomba sociale.

Infatti secondo Caritas CGIA di Mestre ed altri autorevoli osservatori sulla povertà in italia, 4 milioni di famiglie ed imprese non sono riuscite a pagare le bollette a febbraio ed undici milioni di italiani sono a rischio povertà.

Ma adesso si applicano finalmente le due misure disposte dal Governo per arginare questa emergenza. Vediamo come funzionano.

Nuovo bonus sociale sulle bollette allargato

La prima misura governativa per arginare il caro bollette è sicuramente il nuovo bonus allargato. Infatti inizialmente il bonus sociale sulle bollette poteva essere richiesto solo da nuclei familiari con un ISEE pari a circa 8000 euro massimo.

Questo faceva si che ad essere coperte fossero 4 milioni di famiglie. Veramente poche viste le preoccupanti dimensioni del fenomeno. Così con il Decreto energia il bonus sulle bollette è stato allargato a 5,2 milioni di famiglie. Questo si è ottenuto aumentando il tetto ISEE di riferimento. Ma vediamo come fare per ottenere questo primo bonus.

Come ottenere i bonus

Per ottenere i bonus bolletta non si deve procedere a nessuna particolare richiesta: se il proprio ISEE è entro i 12000 euro ecco che la bolletta sarà automaticamente ribassata per effetto del bonus. Per quanto riguarda l’energia elettrica ci sono tre fasce di bonus a seconda dei membri del nucleo familiare. Se sono entro i 2, entro i 4 membri o dai 5 in su, si percepiranno bonus di cifre diverse. Ma mentre il bonus sull’energia è parametrizzato solo al numero dei membri del nucleo familiare, quello sul gas è più elaborato perchè tiene conto anche dell’utilizzo che si fa del gas (riscaldamento cottura, ecc.) ed anche e soprattutto della fascia climatica.

Ma ora arriva il secondo bonus ed è per tutti

Oltre ai bonus sociali sulla bolletta il Governo è intervenuto anche con un secondo taglio ai costi di luce e gas. Questo secondo intervento è molto diverso dal primo ed è per tutti. Infatti l’esecutivo italiano ha tagliato parzialmente IVA ed oneri di sistema e questo ha determinato una diminuzione del 10% direttamente su tutte le prossime bollette in arrivo. Sicuramente una boccata d’ossigeno per gli italiani, ma troppe famiglie non ce la fanno più e sperano nell’arrivo del reddito di base Universale per riuscire ad andare avanti.