IMU di giugno e catasto, arriva la stangata, ma molti non pagheranno la tassa

Arriva l’IMU di giugno ed è un appuntamento davvero tremendo per tanti Italiani che devono far fronte ad una tassa davvero pesante benché siano in condizioni di notevole difficoltà economica.

L’IMU è al centro di un vasto dibattito perché secondo molti è in arrivo una vera e propria stangata su questa pesante tassa.

ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

Infatti la riforma del catasto voluta dal Governo secondo molti analisti del mercato immobiliare è propedeutica proprio ad un marcato innalzamento della tassa.

La stangata sull’IMU

Vediamo che cosa sta succedendo e cosa rischia di cambiare. Il governo ha giurato in ogni modo che la riforma del catasto non servirà ad aumentare l’IMU.

Pixabay

Tanti partiti stanno sostenendo questa versione. Eppure esperti del mercato immobiliare sottolineano come il governo sulla riforma del catasto abbia posto addirittura la questione di fiducia. Dunque il governo ha rischiato di cadere in piena guerra in Ucraina ed in piena crisi economica se non fosse passata la riforma del catasto. Secondo moti questo significa che la riforma del catasto non è una riforma banale o meramente burocratica, come il governo sostiene, ma che sia strumentale ad un forte aumento dell’imu e quindi ad una forte stangata per i cittadini.

Un forte aumento, ma c’è chi non riuscirà a pagare

Secondo alcune ricostruzioni citate da vari giornali l’aumento in teoria potrebbe arrivare anche a superare il 100%. Una stangata vera e propria che per tanti Italiani può risultare realmente insostenibile. Tanti Italiani infatti già oggi sono in sofferenza col fisco e c’è il rischio concreto che molte famiglie non siano in grado effettivamente di pagare questa ennesima tassa.

Famiglie fragili ed immobili invendibili

Teniamo presente che addirittura 4 milioni di famiglie italiane non riescono nemmeno a pagare la bolletta. Dunque l’aumento del l’IMU temuto si inserisce in un quadro nel quale già oggi con l’IMU ai valori attuali, pagarla per troppi è diventato difficile. Rimane sempre aperta la questione degli immobili invendibili, vale a dire che gli immobili ubicati in paesi in via di spopolamento sui quali si paga l’IMU ma che non sono né affittabili e neppure vendibili. Dunque decisamente una situazione complicata quella per il mercato immobiliare in Italia che è gravato da tasse abnormi e che rischiano anche di aumentare e che in alcuni casi sono punitive di situazioni assolutamente fragili.