Riforma catasto: sarà un massacro da subito con la nuova rendita aggiornata periodicamente

Ormai gli italiani hanno capito che la riforma sul catasto sarà un vero massacro sull’IMU.

Il governo inizialmente aveva detto che la riforma del catasto non avrebbe toccato l’Imu e che di conseguenza gli italiani non avrebbero pagato di più sugli Immobili.

ANSA/GIUSEPPE LAMI – pool

Ma le novità fanno capire che non solo sarà un massacro ma sarà anche qualcosa di davvero pesante.

La nuova rendita aggiornata periodicamente

Innanzitutto è falso che dalla riforma dell’IMU non ci saranno aumenti.

Pixabay

Infatti l’Europa ha chiesto all’Italia la riforma del catasto e quindi dell’imu proprio per avere un maggiore gettito da destinare al taglio del cuneo fiscale. Quindi non solo dall’imu ci sarà un aumento ma sarà anche un aumento forte e già destinato al taglio del cuneo fiscale. Ma adesso spuntano delle novità assai pesanti sulla tassa più odiata dagli italiani. Infatti nelle apposite commissioni di camera e senato sta prendendo forma il nuovo catasto. La cosa più inquietante per gli italiani è che viene cancellato il valore patrimoniale degli immobili ma viene affiancata alla rendita catastale una nuova rendita che sarà suscettibile di un aggiornamento periodico.

Come funziona la nuova rendita aggiornata

La stangata potrebbe essere veramente tremenda. Insomma l’IMU non sarà probabilmente più calcolata sulla rendita catastale ma sarà calcolata su questa nuova rendita che verrà costantemente aggiornata. Insomma la tassa sugli immobili potrebbe schizzare veramente verso il cielo. D’altra parte se L’Unione Europea ha chiesto una riforma del catasto proprio per aumentare l’IMU è chiaro che questo sarà praticamente inevitabile. La cosa più grave è l’IMU pagata da coloro i quali hanno case e terreni edificabili nei paesi in via di spopolamento. Un IMU ingiusta nei confronti di immobili che non portano alcun utile e non si riescono nemmeno a vendere.

L’aggiornamento periodico farà aumentare la tassa

Ma come funzionerà questa nuova rendita e come sarà aggiornata? A quanto pare l’IMU non si pagherà più sulla rendita catastale ma sarà calcolata su questa nuova rendita che non coincide né con la rendita catastale e né col valore commerciale. Questa nuova rendita sarà quasi certamente molto più elevata di quella sulla quale si calcola la tassa oggi. Inoltre verrà rivista periodicamente per rendere l’IMU progressivamente sempre più insostenibile per i cittadini. Questo è il timore assai fondato delle associazione a tutela della proprietà edilizia. Quindi per l’IMU del futuro bisognerà dire addio al valore commerciale a quello catastale ma bisognerà rapportare tutto a questo nuovo misterioso valore che verrà periodicamente aggiornato. Sicuramente non è semplice la posizione del Governo pressato da forti esigenze di cassa in un periodo così duro.