Nuovi limiti denaro contante in casa e in tasca, che stangata se la Finanza scopre che li hai superati

Il Governo Draghi vara una dura lotta contro il denaro contante e arrivano dei nuovi limiti da non superare per quello che riguarda il denaro che si porta in tasca o anche il denaro che si tiene in casa.

Vediamo che cosa cambia. Il governo Draghi ha posto tutta una serie di limitazioni al denaro contante.

ANSA

Infatti è proprio grazie al denaro contante che si può realizzare l’evasione fiscale. Il medico, ad esempio, può chiedere di farsi pagare in contanti ed evitare completamente la tassazione. Quindi non stupisce che il governo voglia in ogni modo contrastare l’utilizzo del contante.

I nuovi limiti

Prima di vedere i nuovi limiti per il contante che si può avere in tasca o che si può avere in casa è importante capire che ci sono tante nuove limitazioni all’utilizzo del contante.

Pixabay

Proprio da luglio è entrato in vigore l’obbligo per i commercianti di accettare i pagamenti con il POS. Molti commercianti hanno protestato per questa riforma tuttavia per il Governo è importante scoraggiare l’utilizzo del contante quando si paga in negozio. Ma un altro importante limite all’utilizzo del contante è proprio quello relativo ai pagamenti che si possono fare in contanti. Infatti per quest’anno il limite dei pagamenti che si possono fare in contanti è fissato a €2000 ma dall’anno prossimo scende a €1000.

Danaro in casa ed in tasca

Quindi pagare in contanti diventerà sempre più limitato e circoscritto e le multe possono essere molto pesanti. Ma per chi viene sorpreso con troppo denaro in casa oppure in tasca gli accertamenti e le sanzioni possono essere parimenti pesanti. Vediamo quando il denaro tenuto addosso oppure tenuto in casa è considerato troppo dal fisco. Quando il fisco fa un accertamento in una casa oppure fa una perquisizione addosso ad una persona, cerca di verificare innanzitutto quanto denaro contante possa trovare.

Soglie da non superare

Se il denaro contante è troppo questo sarà un chiaro sintomo di evasione fiscale o di riciclaggio di denaro sporco. Tuttavia per arrivare a capire se il denaro è da considerarsi troppo oppure no il fisco tiene concretamente in considerazione la situazione economica del soggetto. Infatti se il soggetto ha una situazione economica florida può essere considerato normale che possa avere tanto denaro con sé. Al contrario un soggetto è in maggiore difficoltà economiche sarà considerato sospetto se ha troppo denaro addosso oppure in casa.