Bollette, Mario Draghi dice che ha risolto il problema, calendario e cifre

Mario Draghi si è detto molto soddisfatto: le bollette saranno più basse.

La crisi energetica sta creando non pochi problemi alle famiglie italiane a causa degli aumenti in bolletta spropositati. Questo andamento sta rendendo necessario l’intervento da parte dei Governi ma anche dell’Ue. Proprio a tal proposito, Mario Draghi si è è detto estremamente soddisfatto.

Mario Draghi annuncia bollette più basse / Foto Ansa

In occasione del vertice Ue sull’energia Draghi si è detto estremamente orgoglioso per il fatto che le misure che sono state decise a livello comunitario nascono da iniziative del messe in atto dal governo italiano. Secondo il premier uscente, l’Italia è in grado di dare un contributo importante in Europa.

Bollette Mario Draghi: addio agli aumenti

Tra le misure adottate c’è una maggiore solidarietà energetica nel caso in cui si dovesse verificare una interruzione dell’approvvigionamento del gas. Oltre a ciò, si è discusso sulla necessità di arrivare ad un nuovo benchmark complementare entro l’inizio del nuovo anno che tenga conto maggiormente del mercato del gas.  A conclusione del summit Mario Draghi ha dichiarato che il risultato ottenuto rivela che l’Europa è più unita che mai su un tema quello dell’energia di estrema importanza.

Mario Draghi annuncia bollette più basse / Foto Pixabay

Alla fine infatti è arrivata l’intesa dopo ore di riunione. I vertici dei 27 Stati membri hanno deciso di dare mandato alla Commissione europea per l’adozione di decisioni in merito al price cap a patto che questo abbia un carattere temporaneo.

La previsione di Mario Draghi

Grazie a questo accordo, ha affermato Draghi, il prezzo del gas è sceso, andamento che presto andrà a tradursi in bollette più basse. Questo peraltro è ciò che si augurano gli italiani che infatti ormai da mesi stanno assistendo ad un rialzo dei prezzi senza precedenti. La situazione è peggiorata dall’inflazione registrata sull’8,9 per cento. Senza dubbio a pesare sono anche le manovre speculative messe in atto da chi sta cercando di guadagnare il maggior profitto dalla situazione. Nel nostro Paese, al momento, i riflettori sono tutti puntati su Giorgia Meloni alla quale la maggioranza degli italiani ha deciso di affidare il compito di trainare l’Italia in questo periodo di grandi difficoltà.