Superbonus: tutti tremano per i nuovi controlli sulle famiglie e sugli impiegati di banca

Il superbonus è veramente nel mirino del governo ma è proprio il segretario della Fabi Sileoni che ha spiegato in modo molto chiaro che la stangata del superbonus ma soprattutto la stangata dei controlli colpisce sia le famiglie ma anche i funzionari delle banche e ormai tutti hanno paura.

Il superbonus è un vero e proprio caos perché il governo si è reso conto che il costo di questa misura è veramente troppo forte e cerca di limitare il ricorso a questo esborso pubblico. Infatti il superbonus all’anno prossimo diventerà molto più difficile da richiedere ma il vero problema secondo le associazioni a tutela dei consumatori è proprio la stangata dei controlli che si stanno abbattendo sulle famiglie ma anche sugli impiegati di banca.

I Love Trading/ Stangata superbonus

Infatti proprio alla trasmissione Omnibus, Sileoni segretario della Fabi che è il sindacato dei bancari italiani ha dichiarato che le famiglie che aggrediscono letteralmente gli impiegati per la poca chiarezza sul bonus casa sono veramente tante. In sostanza il governo Draghi prima e il governo Meloni poi, hanno reso talmente complicata la macchina della cessione del credito che tante famiglie ormai non ci capiscono più nulla con le troppe leggi che sono emerse.

Controlli durissimi e normativa poco chiara: tutti rischiano

Infatti la macchina del superbonus si è fermata proprio perché la cessione del credito sta diventando sempre più difficile e quindi le famiglie hanno veramente paura di finire dentro la macchina contorta dei controlli soprattutto per una normativa che è proprio difficile anche solo da capire.

Controlli fiscali superbonus (Pixabay)

Infatti se il credito dovesse risultare anomalo o dovesse risultare proprio truffaldino a finire nei guai e tanto la famiglia che lo ha richiesto ma ci sarebbero problemi anche per la banca che ha accettato il credito. Quindi da un lato le banche temono di essere coinvolte negli imbrogli di tanti palazzinari ma dall’altra parte sono proprio gli impiegati di banca che non ci stanno più ad essere aggrediti dalle famiglie inferocite che si vedono rifiutare il credito.

Le famiglie e le banche hanno paura

Quindi con una normativa così complicata non stupisce che gli italiani abbiano tanta paura dei controlli fiscali perché rischiano di finire nelle maglie della guardia di finanza per una normativa che è semplicemente non hanno neppure ben compreso. Le vere e proprie aggressioni che si sono verificate in alcune sedi bancarie dimostrano lo stato di tensione e di esasperazione di tanti richiedenti.