WhatsApp cambia tanto e si appresta a fondersi con Messenger e Instagram

WhatsApp sta cambiando sempre più. Innanzitutto parte l’app per poterlo usare anche su tablet Android o iOS.

Questo espanderà di parecchio la funzionalità del popolare sistema di messaggistica. In secondo luogo introduce i contenuti che si possono vedere solo una volta e poi spariscono. Riguardo questa funzione è importante sottolineare come la privacy sia sempre in pericolo e il fatto che il contenuto sparisca dalla piattaforma non impedisce a chi lo riceve di salvato tramite Screenshot o foto allo schermo. Dunque massima attenzione. Adesso arrivano anche le emoji per reagire con un “emozione” ad un contenuto altrui, un po’ come se si fosse su Facebook. Ma questo non deve sorprendere. La popolarissima piattaforma di messaggistica, Instagram e Facebook costituiscono un unico gruppo industriale. Dunque è evidente che i vari servizi di messaggistica offerti dovranno andare a fondersi.

Convergenza totale per contrastare Telegram

Se WA, Messenger, e la messaggistica di Instagram dovessero arrivare a fondersi insieme, verrebbe fuori il più grande sistema di messaggistica del mondo. Sicuramente il più diffuso. Gli analisti non sanno dire attualmente se la volontà sia quella di una forte convergenza o di una fusione totale delle tre piattaforme. Fatto sta che le convergenze già si notano e lo scopo e quello di sbarazzarsi di Telegram. Telegram, che sino a poco tempo fa era poco conosciuto al grande pubblico è andato crescendo sempre di più. I popolari canali di Telegram sui quali scambiare di tutto con un gruppo lo hanno fatto crescere di tanto. Non sempre questa crescita è stata esente da polemiche.

Leggi anche: Con cloud mining tutti possono estrarre bitcoin ed arricchirsi. Ma pochissime piattaforme serie

Difatti spesso le forze dell’ordine hanno scovato contenuti illeciti su questi canali.

Leggi anche: Torna l’incubo DaD. Ecco in quali casi scatterà e quali saranno gli obblighi

Ultima è la situazione italiana sui Green pass fasulli venduti proprio tramite canali Telegram. A dispetto di ciò però l’app cresce ed il gruppo di Facebook vuole correre ai ripari.