Chi siamo

Disclaimer

Privacy Policy

JP Morgan ti consiglia di puntare sull’assicurativo e comunica i titoli che faranno meglio

Foto dell'autore

Salvatore Dimaggio

JP Morgan punta forte sulle assicurazioni. Gli analisti di JP Morgan sottolineano come in questo mondo pandemico il settore assicurativo sia uno di quelli che brilla di più.

D’altra parte è una consolidata certezza del mercato quella che le assicurazioni tornino di attualità ogni qualvolta che ci sia una sostanziale instabilità del sistema punto è pandemia logicamente fa rima con instabilità. D’altra parte le banche centrali ero report e ricordano con continuamente come la situazione sia fortemente instabile sia tutto appeso al filo della pericolosità delle nuove varianti. Lo 84% del settore assicurativo ha portato a casa guadagno al disopra delle Stime punto è già questo è un risultato decisamente incoraggiante che dimostra la forza notevole del settore. Ma vediamo nello specifico su quali azioni di Piazza Affari Punta JP Morgan. Innanzitutto Poste Italiane, poi Generali e Axa.

Ecco i titoli più consigliati

Ma non basta anche a Asr e Ageas sono sono tra i titoli più consigliati. La famosa banca d’affari attribuisce rating molto alti a questi titoli ed in generale a quelli del comparto e li consiglia. Non è l’unica, di fatti sono tanti gli analisti che stanno sottolineando l’importanza strategica di questo settore per i portafogli degli investitori. Il caso di Generali è emblematico, il valore aziendale è 0.43 volte il fatturato del colosso della assicurazioni. Anche i dividendi sono ad un valore di rendimento del 6% e le stime dicono che crescerà.

Leggi anche: Robin Food: finalmente i rider si sono stufati di farsi sfruttare e guadagnano

Anche l’analisi tecnica è generalmente rialzista sul titolo nell’immediato, ma questo ha un impatto relativo sul nostro discorso. Dunque Generali e i suoi competitor sono piazzati ottimamente nei desiderata dei fondi e degli analisti.

Leggi anche: Ecco le regioni italiane e i lavori nei quali si guadagna di più. Gli squilibri sono forti

Dunque anche se i tecnologici e la fintech occupano le pagine dei siti economici, questo “vecchio” comparto in realtà è uno di quelli strategici da avere in portafoglio. 

Impostazioni privacy