Caro bollette: in Lombardia fabbriche ferme, ma con il freddo andrà peggio

Le rassicurazioni delle banche centrali e delle autorità europee su una inflazione trascurabile e transitoria decisamente non hanno convinto nessuno.

Non hanno convinto le fabbriche che si stanno fermando un po’ in tutta Europa e non hanno convinto le famiglie che guardano con grande apprensione all’inverno. I cittadini e gli imprenditori sanno bene che il caro bollette non è transitorio e che probabilmente ce ne saranno altri in arrivo. Seguono l’evoluzione del mercato del gas e del petrolio ed i rincari generalizzati delle materie prime e non si fanno incantare dalla retorica dell’inflazione passeggera. La situazione in Lombardia è drammatica perché già tante aziende hanno deciso che fermeranno la produzione perché non ha più senso produrre a questi prezzi, ma anche il distretto tessile di Prato rischia di fermarsi.

Il freddo metterà il turbo ai costi

Queste sono soltanto alcune delle realtà che stanno dimostrando con forza la drammaticità del caro bolletta, ma sono tantissime le aziende che non ce la fanno più a stare dietro ai rincari dell’energia e delle materie prime. E per le famiglie le cose non vanno meglio. Gli italiani si sono resi conto che devono tirare la cinghia al massimo perché il caro bollette può essere assai insidioso. Anche perché dall’Unione Europea, dal governo e dalla Banca Centrale Europea non è venuta nessuna risposta credibile e sensata. Nessuno si è preso la responsabilità di cercare di arginare questa situazione e quando la Regione Lombardia ha richiamato e autorità nazionali ed europee alle loro responsabilità nessuno ha risposto. Ma con il freddo i prezzi assi probabilmente saliranno ancora e gli stop alla produzione si allargheranno a macchia d’olio.

Leggi anche: L’incredibile caso del rincaro delle materie prime causato da sciocchi meme

Secondo molte proiezioni la maggior richiesta di energia per il riscaldamento avrà l’effetto di rinforzare l’inflazione e strangolare ancora di più la produzione.

Leggi anche: L’inflazione crea nuovi ricchi e nuovi poveri. Vediamo chi sono

Spiace l’assenza di risposte a questo grave problema.