Buone notizie per chi attende il super cashback, ma non per i furbetti

Molti utenti del super cashback stanno lamentando ritardi sull’erogazione dei €1.500 ma arrivano chiarimenti.

Il cashback è stata una misura molto discussa ma ben 100mila italiani comunque sia hanno diritto ai loro €1500 promessi dal governo. Vediamo che succede. Con 787 transazioni, tutti coloro i quali avevano partecipato al cashback vedranno arrivare sul conto corrente anche i €1.500 del cosiddetto super cashback. Dunque il super cashback va a premiare coloro i quali Hanno aderito a questa iniziativa volta a scoraggiare l’evasione fiscale in modo massiccio. Ebbene i 100.000 italiani che hanno preferito bancomat e carta di credito al contante e che hanno raggiunto la soglia prevista per il super cashback proprio in questi giorni cominceranno a ricevere il rimborso di €1500. Anzi, a qualcuno è già arrivata la comunicazione sull’app IO.

Controlli contro i furbetti

In sostanza per arrivare a questa cifra si dovevano eseguire 4 transazioni al giorno. Ne è nata una piccola polemica all’italiana perché per alcuni erano veramente troppe mentre per altri 4 transazioni al giorno potevano essere qualcosa di assolutamente normale considerando visite al bar spese di casa e piccoli extra. Insomma sta di fatto che il governo con questa misura ha davvero cercato di abituare gli italiani a lasciar perdere il contante e ad utilizzare la carta di credito e del bancomat in ogni singolo aspetto della vita. In definitiva la lotta al contante è proprio al centro dei desiderata del governo. Perché con la lotta al contante si evita il fenomeno del nero. Anche il limite di €1000 per i pagamenti che entrerà in vigore dal primo gennaio 2022 va nella stessa direzione e ne parliamo qui.

Leggi anche: Bonus Natale per i pensionati: vediamo a chi spetta

Ma a cosa sono dovuti questi ritardi? Ai controlli.

Leggi anche: Ecco tutte le novità sul Bonus librerie: termini più comodi

Si, perchè benpresto ci si è resi conto che tanti stavano abusando del sistema emettendo tanti scontrini di valore minimo. Dunque prima di erogare le somme sono stati fatti tutti i controlli del caso.