La quarta ondata sarà la prima con l’inflazione e tutto è più difficile

Siamo in piena quarta ondata ed i governi di tutto il mondo sanno che potrebbero tornare ai lockdown.

La quarta ondata è arrivata in tutto il mondo. Alla ripresa dell’anno scolastico e della stagione lavorativa, sembrava che stavolta il Covid fosse sotto controllo. Si sperava che la vaccinazione di massa avrebbe evitato il nuovo diffondersi della pandemia. Ma i numeri dicono che l’ha solo rallentata. Torneremo alla dad ed ai lockdown? C’è chi pensa di si, ma tutto dipende dai numeri. In Russia la situazione e pessima ed è noto che il governo di Pechino si sia preparando a numeri esplosivi. Le Olimpiadi invernali cinesi, sono un rebus. Se è vero che la Cina non vuole perdere una vetrina internazionale del genere è anche vero che, ancora una volta tuto dipende dai numeri di questa quarta ondata ormai nel vivo. Ma stavolta c’è un’incognita in più e può pesare tanto.

Covid ed inflazione

Questa volta è tutto diverso. I Governi non potranno ancora una volta spingersi in politiche di aiuti a pioggia e bonus a non finire perchè le precedenti emergenze hanno appesantito troppo i loro conti. Inoltre l’inflazione galoppante certamente renderà la vita più difficile ad aziende e cittadini. I fortissimi costi di produzione stanno costringendo tante aziende a rallentare la produzione e dalle filiere produttive, come abbiamo più volte segnalato giungono segnali preoccupanti. Insomma sia per i cittadini che per le aziende ma anche per gli Stati, inflazione e crisi della catena degli approvvigionamenti, renderanno questa quarta ondata molto più difficile da affrontare. In tutto il mondo si lotta per evitare le chiusure, ma i numeri sono in crescita e soprattutto Russia ed Est europeo mostrano grosse fragilità.

Leggi anche: ETF inflation linked, oro, crypto: scopriamo i tre scudi contro l’inflazione

Le risposte non possono che essere vaccinazioni e rigore, ma non si sa se basterà.

Leggi anche: Dati USA e Germania: inflazione mai così alta dagli anni’90. I mercati tremano

Alcuni Paesi spingono su soluzioni repressive dei no vax che però suscitano perprlessità.