Imu prima casa se i coniugi hanno residenze diverse: cambia tutto

Un caso sempre piuttosto discusso e controverso è stato quello dell’esenzione IMU prima casa per i coniugi che hanno residenze diverse.

Attualmente la situazione è un po’ particolare perché l’esenzione dell’imu ai due coniugi che risiedono in due immobili diversi spetta soltanto nel caso in cui i due immobili siano ubicati nello stesso comune. Se invece i due coniugi hanno due residenze situate in due comuni diversi, allora nessuna delle due beneficerà delle esenzione IMU come prima casa. E’ un orientamento giurisprudenziale un po’ strano che la nuova normativa intende razionalizzare. Infatti non si capisce bene ragione di questa disparità tra chi vive nello stesso comune e chi in due comuni diversi.

Vediamo cosa cambia oggi

Vediamo cosa succede nel caso dei coniugi che risiedano in comuni diversi. Ci sono delle novità del decreto fiscale 2022 per quanto riguarda la situazione dell’IMU relativa ai coniugi che hanno residenze diverse. Se i coniugi hanno due residenze diverse in due comuni diversi l’esenzione Imu si applicherà comunque. Anche in questo caso sarà su un solo immobile e a scegliere quale dei due sarà la coppia. Dunque col decreto fisco e lavoro numero 146/2021 questa sarà la nuova normativa. Dunque viene meno la distinzione tra chi abita in due comuni diversi e chi nello stesso comune. Ma il tema caldo riguardo l’immobiliare è quello del decreto anti frodi. Questo decreto è nato per evitare imbrogli nell’utilizzo del bonus casa ma lo ha gettato nel caos. Ne parliamo all’articolo qui sotto.

Leggi anche: Bonus casa: devi verificare l’accettazione di cessione credito. Ecco come

Ma c’è un chiarimento importante sui documenti extra richiesti dal decreto anti frodi e ne parliamo all’articolo qui sotto.

Leggi anche: Novità Bonus casa: attestazione congruità in forma libera. Vediamo quando

Ad ogni modo il settore immobiliare è in forte crescita, anche perchè con l’inflazione che galoppa, risulta essere un bene di rifugio molto amato dagli italiani.