Paradosso: si odiano i fondi gestiti, ma ci si affida al social trading

In questi ultimi anni due tendenze apparentemente opposte sono emerse nel mondo del trading.

Una è una tendenza assolutamente gigantesca mentre l’altra è di dimensioni più ridotte, ma comunque sia assai rilevante. La prima è quella della fuga degli investitori dai fondi tradizionali. I vecchi fondi a gestione attiva sono anni ormai che non piacciono più. Gli investitori non si fidano sostanzialmente dei gestori dei fondi che dovrebbero scegliere le azioni o obbligazioni migliori al posto loro. Ormai praticamente tutti preferiscono di gran lunga gli etf e la loro gestione passiva. Questa è una tendenza consolidatissima da anni. Infatti ormai da tempo gli etf praticamente dominano i comparto dei fondi. Dunque l’investitore non ama il gestore o chi comunque sia prende decisioni al posto suo e preferisce la replica passiva.

ETF e social trading

Tuttavia si è recentemente assistito al successo di una formula resa popolare da eToro. Questa formula è quella del social trading. In sostanza si tratta di copiare la gestione che fanno altri trader ritenuti evidentemente più bravi. Se ci pensiamo è un piccolo paradosso perché dopo aver snobbato in ogni modo la gestione attiva del portafogli garantita dai vecchi fondi si torna a farsi gestire il portafogli da un altro utente. Tra l’altro si tratta di un trader dalle credenziali piuttosto dubbie rispetto a un gestore di fondi che di norma ha un pedigree di tutto rispetto. Verrebbe da chiedersi se allora ci piace o non ci piace che qualcuno prenda le decisioni al posto nostro e se riteniamo o no che esistano degli esperti che possano farci trarre un guadagno. Non è semplice dare una risposta al coesistere di queste due tendenze.

Leggi anche: Guida: troppi ETF e l’investitore non sa cosa scegliere

Forse ad essere un po’ maliziosi la risposta può essere che chi non si fida dei fondi gestiti in modo attivo in realtà teme che costoro, più che essere poco capaci, prendano decisioni a proprio vantaggio.

Leggi anche: Biotecnologie: con questi ETF guadagnare da questo comparto è semplice

Ad ogni modo i fondi gestiti in modo attivo continuano ad esistere e forse è proprio tra i clienti di questi che si trovano quelli che poi fanno social trading.