Bancomat 2022: attenzione a quanto e dove prelevi. Scattano i controlli

Devi usarlo in modo diverso oppure rischi grosso.

Il Bancomat è nel mirino del fisco, ma dal 2022 cambia il modo in cui dobbiamo utilizzarlo onde evitare brutte sorprese. Nel 2022 ci saranno alcuni importanti cambiamenti nel Bancomat ed è meglio tenerli presente sin d’ora. Prima di tutto cambiano le soglie per l’utilizzo del contante. Infatti il massimo che si potrà pagare in contanti saranno €999: dai €1000 in su, si deve necessariamente utilizzare qualche sistema che il fisco possa tracciare. Nasce così il problema del prelievo bancomat. Teoricamente si possono prelevare al bancomat fino a €1500. Ma dai €1000 in su la banca ha la facoltà di chiederci cosa dobbiamo fare di tutto quel denaro liquido. Starà a noi convincere la banca che non dobbiamo utilizzarlo per aggirare in qualche modo il limite sul contante, altrimenti l’istituto ha addirittura la facoltà di segnalare il movimento al fisco.

Importante anche dove prelevi

Ma i bancomat cambiano anche per un altro motivo e cioè perché le commissioni applicate quando utilizziamo il dispositivo di una banca diversa dalla nostra quasi certamente saliranno. La società che gestisce il Bancomat, infatti ha chiesto l’autorizzazione allo stato per poter alzare le commissioni. Dunque sarà particolarmente importante cercare bancomat della propria banca per fare i prelievi e non affidarsi a bancomat di altri istituti che potrebbero farci delle sorprese molto sgradite. Un’altra questione scottante relativamente al bancomat è che ce ne sono sempre meno. Per le banche sta diventando sconveniente avere il bancomat e così li tagliano. Sentiamo spesso parlare dei licenziamenti nel settore bancario e sono veramente una piaga. Ma c’è un silenzioso taglio anche dei bancomat.

Leggi anche: Bonus casa mini cantieri: è boom del bonus più semplice e conveniente

E questo è un problema perchè trovare quello della propria banca diventa più difficile. Così più facilmente si sarà indotti ad “arrendersi” ed usare quello di un’altra banca.

Leggi anche: Bonus bollette 2022: arrivano due vie diverse per averlo

E così si cadrà vittime delle maggiori commissioni.