Reddito di Cittadinanza 2022: se non vai al Centro per l’Impiego, lo perdi

Il Reddito di Cittadinanza è stato fortemente stravolto negli ultimi mesi.

La motivazione è molto semplice: troppe truffe sono emerse riguardo questo strumento. Il reddito di cittadinanza è una misura che va a sostenere quei nuclei familiari che proprio non ce la fanno a sopravvivere. Oltre a ciò il reddito di cittadinanza ha anche la vocazione di cercare una nuova collocazione lavorativa ai membri di questi nuclei familiari affinché divengano autonomi. Si tratta di uno strumento prezioso come lo stesso presidente dell’INPS Pasquale Tridico lo ha definito, perché senza di esso davvero tanti non ce la farebbero. Purtroppo però i tanti furbetti che ne hanno approfittato senza avere titolo hanno costretto il governo ad una stretta molto dura. Prima di tutto basteranno due rifiuti di proposte di lavoro a farlo perdere. Prima le proposte di lavoro da rifiutare erano tre per vederlo sfumare. Ma oggi ne bastano due.

Un controllo problematico

La cosa più grave è che la seconda proposta può provenire anche dal capo opposto del paese e riguardare un contratto di tre mesi: anche così se lo si rifiuta lo si perderà. Ma l’altra grande novità è una verifica mensile che quello che una volta si chiamava Ufficio di Collocamento farà al percettore del reddito. Chi non si dovesse presentare rischierà una sanzione gravissima: perderà il reddito di cittadinanza stesso. Ma molti sostengono che questa misura oltre ad essere concretamente poco utile i percettori del reddito di cittadinanza non verrà neppure applicata. Vediamo perché. Se i centri per l’impiego dovessero convocare effettivamente ogni mese tutti i percettori del reddito di cittadinanza si ingolferebbero di lavoro.

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza ed Assegno Unico: ecco quando puoi cumularli

Di conseguenza molti ritengono che in effetti questa norma verrà disapplicata.

Leggi anche: Reddito di emergenza 2022: vediamo tempi e modi di questo salvagente

Forse è vero che il centro per l’impiego convocherà i percettori del reddito, ma probabilmente con una cadenza molto più lunga di quella