Bonus giardini, animali e musica: i “piccoli” che piacciono agli italiani

Si parla sempre del mastodontico Superbonus 110% o del controverso Bonus facciate.

Sono al centro dell’attenzione la riforma dell’Irpef e i bonus che possono arrivare a valere cifre colossali. Eppure sempre più italiani si accorgono dell’importanza di alcuni bonus piccoli solo all’apparenza. Si tratta di bonus che vanno a offrire un vantaggio concreto e sostanzioso a situazioni molto importanti per tantissime famiglie. Pensiamo ad esempio al bonus giardini o bonus verde. E’ stato prorogato per diversi anni e consentirà a tanti Italiani di ristrutturare o creare dal nulla zone verdi in terrazzi, balconi, giardini, pergolati, eccetera. Con questo bonus si potranno addirittura creare o restaurare pozzi. Ma altrettanto importante è il bonus animali domestici che consente un risparmio di ben €550 sulle spese veterinarie per i piccoli amici di casa. Il bonus animali domestici era nato sotto il governo Conte, ma è stato sempre confermato ed anzi potenziato. Inizialmente valeva solo €500 all’anno. Ma la grande novità sui bonus “piccoli” quest’anno è il bonus musica.

Musica e diversamente abili

Ben €1000 per consentire alle famiglie che hanno dei ragazzi dai 5 ai 18 anni di sostenere le spese per un’educazione musicale. Dunque le spese per conservatori, cori, bande, scuole di musica potranno essere sovvenzionati grazie a questo bonus. Parliamo di bonus piccoli solo in apparenza perché in realtà hanno una vocazione importantissima, vale a dire quella di sostenere quelle piccole grandi cose che rendono la vita più piacevole e più armoniosa. Attenzione però, perchè anche questi bonus non si sottraggono all’usuale regola che vede come requisito fondamentale per l’erogazione del bonus che le spese siano documentate. Ma tra tanti bonus piccoli, è il caso di parlare anche di uno grande ma importante che debutta quest’anno ed è il bonus per la rimozione delle barriere architettoniche.

Leggi anche: Bonus casa 2022: ampliamento di cessione del credito e sconto in fattura

Vale ben il 75% e consentirà finalmente a tanti di eliminare queste terribili barriere.

Leggi anche: Superbonus e Fisco: controlli preventivi, 30 giorni e GdF verifica con Prisma

E ciò tanto in appartamento che nelle parti comuni.