Bonus idrico 2022: al via le richieste dei 1000€ direttamente on-line

E’ finalmente on-line la piattaforma per proporre le domande per il bonus idrico. Si potranno avere fino a €1000 per questo importantissimo bonus.

Con le famiglie italiane stremate dall’inflazione e con le bollette che aumentano praticamente in modo continuo, un bonus che ci consenta di recuperare €1000 è assolutamente da non perdere.

Il ministero della transizione ecologica ha comunicato che è finalmente on-line la piattaforma per richiedere il rimborso per il cosiddetto bonus idrico. Un aiuto concreto nell’anno nero dell’inflazione che rischia di mandare in povertà tante famiglie. Per essere più precisi sarà dalle ore 12 di giovedì che la piattaforma potrà essere utilizzata dai cittadini. Ma attenzione ad un particolare. Strani i tempi previsti dal ministero. Infatti ci saranno 30 minuti di tempo per completare la domanda inserire tutti i dati che vengono richiesti. Sempre negli stessi 30 minuti si dovrà anche allegare tutta la documentazione.

Trenta minuti per la domanda

Occhio dunque a preparare tutto prima onde evitare sorprese sgradite. Una complicazione decisamente poco comprensibile. Lo scopo di questo bonus è quello di risarcire tutti gli italiani che abbiano posto in essere delle spese al fine di sprecare meno acqua. Quindi di questi tempi si tratta di un bonus attualissimo perché contemporaneamente ci restituisce i soldi spesi e ci aiuta anche ad alleggerire la bolletta dell’acqua. Ma vediamo che cosa è agevolabile col bonus idrico. La sostituzione dei sanitari con dei nuovi dispositivi a scarico ridotto è agevolabile.

Come chiederlo

È anche agevolabile tutta quella rubinetteria e soffioni doccia che limitano il flusso dell’acqua e che quindi fanno sprecare meno acqua a vantaggio sia nostro che dell’ambiente. Infatti lo scopo di questo bonus e sia quello di far risparmiare i cittadini ma anche quello di rendere più ecologiche le abitazioni degli italiani. Dunque tutte le spese sostenute in questo senso possono essere valevoli per il bonus a patto ovviamente di aver conservato tutta la documentazione. Tuttavia ogni beneficiario riceverà fino a €1000 come rimborso per le spese sostenute per rendere più efficiente dal punto di vista idrico la sua casa.

Leggi anche: I 3 maledetti elettrodomestici che valgono mezza bolletta: spegnili ora

Leggi anche: Bonus casa: non solo cessioni, anche i nuovi massimali li bloccano

Questo bonus può essere chiesto una sola volta e per un solo immobile. Dunque ogni beneficiario potrà avere al massimo €1000 e non di più. Per accedere alla piattaforma è necessario lo SPID oppure la carta d’identità elettronica.