Conto corrente: mazzata del 14%, ma in queste banche puoi risparmiare

L’inflazione è come un ciclone che si abbatte su tutto. Non ha importanza che parliamo di bollette, di benzina o di spesa al supermercato, tutto viene travolto dal terrificante incremento dei prezzi.

La cosa peggiore è che la crisi in Ucraina rischia di far letteralmente esplodere il costo del gas e di innescare rincari a catena.

Ma da questi rincari purtroppo non è esente nemmeno il conto corrente. E’ il Corriere della Sera ad analizzare il costo dei conti correnti che hanno denunciato un aumento tra il 7 e il 14%. Ma anche Altroconsumo rileva incrementi dello stesso genere, insomma tra le altre stangate non manca quella del conto corrente. Ma risparmiare si può. E questo è importante perchè le prospettive degli economisti sono fosche.

Aumenti continui

Secondo molte stime i rincari continueranno senza sosta perchè il fenomeno inflazionistico è molto più forte delle attese e perchè i costi dell’energia stanno avendo un effetto domino tremendo. Il problema è che tante spese oggi non sono più neanche ricomprese nel canone per cui gli aumenti di fatto tendono ad essere maggiori. Un altro aspetto da non sottovalutare è che l’inflazione erode il valore dei risparmi degli italiani pertanto oltre alla stangata sui costi c’è anche la stangata occulta ma molto più pesante sui risparmi stessi. Infatti i risparmi valgono numericamente la stessa cifra ma come valore reale di acquisto invece valgono meno. Eppure risparmiare è possibile.

Come risparmiare

Se è vero che tutte le banche stanno aumentando i loro costi è anche vero che una particolare tipologia di banche li mantiene comunque sia più bassi della media. Si tratta delle banche completamente on-line. Dunque non stiamo parlando delle banche tradizionali che hanno ovviamente anche i servizi di home banking ma di quelle cosiddette neo banche che esistono soltanto come app per cellulare. Ma le banche completamente on-line convengono davvero? Dal punto di vista meramente dei costi la convenienza effettivamente esiste, ma i servizi offerti non sono del tutto completi.

Leggi anche: Bonus 100€ 2022: rabbia degli esclusi, ma per tanti è garantito, nuovi conti

Leggi anche: I 3 maledetti elettrodomestici che valgono mezza bolletta: spegnili ora

Spesso gli utenti lamentano il fatto che la mancanza di un operatore fisico con cui parlare li mette in difficoltà quando si tratti di operazioni più complicate o comunque sia meno conosciute. Dunque può essere una via di risparmio concreta ma non per tutti. Vale sicuramente la pena approcciarsi a questo mondo, visto che tanti italiani usano le banche online, ma bisogna capire se concretamente sono giuste per noi.