Bancomat: che paradosso, rispetti le soglie e ti arriva la multa

Tante novità per il Bancomat quest’anno e decisamente non sono positive per gli utenti. Vediamo di capire nel dettaglio.

Non c’è dubbio che il bancomat sia uno strumento molto amato e molto usato dagli italiani, ma le novità in arrivo in questo periodo meritano una particolare attenzione perché il rischio di una maxi multa è dietro l’angolo.

Innanzitutto bisogna tener presente che presto entrerà in vigore il nuovo regolamento bancomat che porta le commissioni ad essere addirittura triplicate. Infatti se fino ad oggi quando ci capitava di prelevare da uno sportello di una banca diversa dalla nostra ci venivano applicate le commissioni di €0,49, con il nuovo regolamento chiesto da bancomat Spa cambia tutto. Infatti il nuovo regolamento chiesto da bancomat Spa all’autorità che vigila sulla concorrenza è focalizzato proprio su un corposo aumento delle commissioni quando si preleva da una banca diversa.

Commissioni triplicano

Infatti fino ad oggi l’utente che prelevava da un bancomat di un altro istituto sapeva Precisamente a che commissione andava incontro. Ma con il nuovo regolamento invece sarà la banca che gestisce materialmente lo sportello bancomat a stabilire le nuove commissioni per il prelievo e potrebbero arrivare anche ad €1,50. Dunque importante cercare sempre bancomat del proprio istituto. Ma c’è anche un altro problema. Infatti il limite del contante è stato portato di nuovo a €2000, ma questa nuova soglia non è ancora entrata in vigore.

Bancomat: i controlli sono dietro l’angolo

Di conseguenza per chi dovesse prelevare oggi una somma superiore ai €1000 dal proprio Bancomat potrebbero esserci sgradevoli sorprese. Il fisco difatti potrebbe ritenere che un prelievo su superiore ai €1000 sia finalizzato ad aggirare i regolamenti sull’utilizzo del contante. Ovviamente può non essere così perché un correntista può desiderare di prelevare €1200 per fare più pagamenti in contanti tutti al di sotto della soglia. Ma il fisco attualmente monitora con grande intensità conti correnti e bancomat e prelievi di questo genere potrebbero portare cari.

Leggi anche: Bonus sociale per le bollette: tutto quello che devi sapere per avere i soldi

Leggi anche: Stipendio 2022: chi dovrà restituire il bonus da 100€ in busta paga

Infatti la multa per chi trasgredisce le regole sul contante è addirittura fino a €50000. Ma allora come comportarsi? Va tenuto presente che con i nuovi poteri concessi dall’Autorità garante sulla privacy il fisco può effettivamente controllare anche quanto preleviamo al bancomat. Dunque cerchiamo di mantenerci, tanto nei prelievi che nei versamenti al di sotto dei 1000 euro per non far suonare graditi campanelli d’allarme.