IMU, blocco sfratti e ristori ai comuni: vediamo che succede

Durante il periodo del Covid il Governo è venuto incontro agli inquilini congelando gli sfratti.

In sostanza per aiutare quegli inquilini che avevano in corso uno sfratto, questo è stato congelato. Per i provvedimenti adottati tra il 28 febbraio e il 30 settembre 2020, la sospensione è terminata il primo ottobre scorso. Per quelli invece ricompresi tra ottobre 2020 il 30 giugno 2021, il blocco cesserà il 31 dicembre. Per ristorare il locatore c’è stata la sospensione dell’IMU. Questa sospensione dell’IMU però ha avuto un costo notevolissimo per i comuni che ammonta circa 115 milioni di euro. Adesso però il Governo inizia a ristorare i comuni per le entrate IMU che sono venute a mancare. Quello che il Governo ha stanziato ai comuni è per ora solo un acconto. Tuttavia le cifre sono importanti ed ovviamente variano molto a seconda della città.

Ristori molto diversi

Al Nord Italia sono andati globalmente 16.321.873 euro, dunque quasi la metà dell’intera somma erogata. Al Centro Italia sono andati 9.437.210 euro. Circa un quarto della somma è andata al Sud e Isole: 8,7 milioni di euro. La città che ha avuto la cifra maggiore è prevedibilmente Roma con 6.083.296 euro. Poi abbiamo Milano che ha ricevuto 3.071.576 euro; Bari è al terzo posto con 2.062.190, Torino, Genova, Napoli e Bologna. Queste misure sicuramente importanti sono andate a coprire l’eccezionalità di un periodo che speriamo che non si ripresenti più. Tuttavia nuovi lockdown decisi in alcuni paesi dell’est europeo ed in Cina fanno tornare d’attualità i timori di nuove chiusure. L’Italia è ad un ottimo punto della campagna vaccinale ed i numeri da noi sono bassi e sotto controllo. Altri paesi europei non possono dire lo stesso come ad esempio Gran Bretagna e Belgio.

Leggi anche: Nell’Est Europa tornano i lockdown e tutta la UE è in allerta: ripresa a rischio

E’ una situazione importante da monitorare e da studiare. Addirittura si teme per le Olimpiadi invernali cinesi.

Leggi anche: Per Pechino le Olimpiadi invernali cinesi 2022 sono un incubo

Una situazione in rapida evoluzione che tuttavia la vaccinazione di massa dovrebbe riuscire a contenere.