L’incubo del carrello vuoto: per continuare a fare la spesa devi fare così

L’inflazione minaccia pesantemente le tasche delle famiglie e secondo gli osservatori economici più accreditati tanti nuclei familiari vengono spinti continuamente al di sotto della soglia di povertà.

La guerra in Ucraina sta facendo il resto. Gli economisti spiegano come questa guerra stia letteralmente mettendo il turbo all’inflazione. Se negli scorsi 12 mesi le bollette sono sono raddoppiate, con la guerra in Ucraina potrebbero addirittura ulteriormente triplicare e tante famiglie italiane finirebbero per non riuscire ad andare avanti. Sia gli economisti che le associazioni a tutela dei consumatori sottolineano l’estrema gravità della situazione che stiamo vivendo.

Diventa allora fondamentale seguire i consigli diramati dalle associazioni che tutelano i consumatori per cercare di non soccombere alla situazione e non farsi strangolare anche al supermercato. Difatti i tremendi rincari delle materie prime si sono già fatti sentire al supermercato, ma i veri aumenti stanno per arrivare. Fondamentale diventa allora non fare la spesa in modo improvvisato e caotico ma stilare prima una precisa lista della spesa.

Ecco i trucchi che tagliano lo scontrino

Vari studi dimostrano che avere una lista della spesa riduce drasticamente la quantità di cibo inutile che si acquista. Altrettanto importante diventa non guardare il prezzo dei prodotti, ma il prezzo al chilo. Soltanto guardando il prezzo al chilo riusciremo a confrontare tra loro due prodotti e a prendere effettivamente quello più economico. Di grande importanza è anche scaricare le app che ci fanno vedere a colpo d’occhio i volantini delle offerte di tutti i supermercati della nostra zona. Facendo così riusciremo a cogliere al volo le offerte più vantaggiose e ad evitare di comprare merce ad un prezzo più alto di quello proposto dalla concorrenza.

I consigli che ti salvano

Un altro consiglio prezioso poi è quello di non fare la spesa a stomaco vuoto. Infatti è dimostrato che quando facciamo spese a stomaco vuoto acquistiamo molto più cibo inutile di quando siamo a stomaco pieno. Inoltre è anche importante non guardare soltanto gli scaffali che sono all’altezza degli occhi, ma anche quelli posti più in alto e più in basso che spesso ospitano i prodotti che al supermercato conviene meno vendere ma che convengono di più a noi.

Leggi anche: Reddito di Base: “cambia la vita” non serve l’ISEE, ma tanta pazienza

Leggi anche: Bonus di 500€ ai ragazzi: partite le richieste, occhio a non arrivare ultimi

Ma è anche fondamentale conservare bene i cibi che acquistiamo. Dunque stiamo attenti a scegliere le confezioni con la scadenza più lontana nel tempo. Così eviteremo di dover gettare via cibo che non siamo riusciti a consumare subito. Importante anche preferire ricette veloci che ci permettano di consumare meno gas ed energia al momento della preparazione del cibo.