Allarme pensioni, i sindacati denunciano: l’inflazione le distrugge

Il nodo pensioni si fa sempre più scottante anche perché le posizioni tra le parti sono lontanissime.

Al centro del dibattito c’è sempre la legge Fornero perché è ormai chiaro che il governo vuole farla tornare. Quota 100 finirà quest’anno e l’anno prossimo arriva quota 102. Quota 102 non è particolarmente sgradita alla Lega, Fratelli d’Italia e sindacati, ma queste forze politiche e sindacali denunciano con forza che è solo fumo negli occhi mediatico per preparare il ritorno alla Fornero nel 2023. Questo è il piano del governo. Il presidente di INPS Tridico propone una soluzione di compromesso che a suo giudizio salverebbe capra e cavoli per consentire un’uscita a 63 anni anche se con una pensione ridotta. Tridico sta insistendo su questa proposta che molti ritengono di buon senso, ma non è chiaro quali numeri potrebbe avere in Parlamento.

La minaccia dell’inflazione

Ma in tutto ciò preme l’incognita dell’inflazione. Difatti i rincari sulle bollette, sulla benzina sul cibo e praticamente su tutte le voci di spesa degli italiani si stanno facendo davvero tremendi e i sindacati cominciano a fare i conti in tasca ai pensionati. E questi conti chiaramente non tornano. Da una parte abbiamo la prospettiva di pensioni sempre più magre e difficoltose da ottenere e dall’altra un rincaro dei prezzi che già oggi mette in crisi i pensionati italiani. Come uscire da questo stallo? I sindacati stanno facendo le barricate per impedire un ritorno alla Fornero e per chiedere al governo aiuti sul fronte dell’inflazione, ma è molto difficile che ottengano quello che stanno chiedendo. Il governo ha stanziato 6 miliardi di euro per sgonfiare il caro bollette ma oltre questo non ritiene di poter andare. Le stime dei sindacati sui soli rincari delle bollette fanno riflettere.

Leggi anche: Bonus Natale per i pensionati: vediamo a chi spetta

Spi Cgil del Veneto sottolinea come per una coppia di pensionati si stimino rincari di 135 euro per l’energia e di 180 euro per il gas.

Leggi anche: Torna l’ipotesi della pensione contributiva a 63 anni. La propone INPS

Questo per non parlare di tutte le altre voci di spesa che aumentano: una situazione insostenibile.