La nuova lotteria degli scontrini sarà più semplice e con estrazioni istantanee

La lotteria degli scontrini è nata come uno strumento per scoraggiare il pagamento in contanti e favorire la tracciabilità.

Tuttavia questo strumento fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle si è rivelato un po’ un fiasco. Tante cose non hanno funzionato e l’adesione è stata bassa. Dunque il governo sta valutando delle modifiche a questo strumento poiché disincentivare l’uso del contante è ovviamente sempre al centro dei desiderata dell’esecutivo. Però è anche vero che così com’è la lotteria degli scontrini non è attraente per il cittadino. Ecco allora delle modifiche che potrebbero essere giuste per rendere la lotteria degli scontrini più gradita i cittadini e dunque più usata. Alcune indiscrezioni ci vengono dal MEF. In particolare si possono desumere dalla risposta che il Sottosegretario all’economia ha offerto all’interrogazione del PD in merito.

Un meccanismo più attraente

In questa risposta del Sottosegretario all’economia Freni si sottolineano alcune idee che potrebbero essere un maggiore incentivo per la partecipazione degli esercenti. Il governo sostanzialmente sta pensando a semplificare la partecipazione ritenuta troppo complessa e macchinosa. Le idee dell’esecutivo per rendere più semplice la partecipazione alla lotteria degli scontrini sono l’utilizzo dell’app IO oppure in alternativa creare un’altra lotteria degli scontrini, ma con estrazioni istantanee. Se il governo deciderà di imboccare la strada dell’utilizzo della app IO, sicuramente la lotteria diventerebbe il più semplice per il cittadino e per l’esercente. Ma probabilmente sarebbe l’estrazione istantanea forse quella che più potrebbe spingere i consumatori a chiedere l’utilizzo di questo strumento.

Leggi anche: Bonus Natale per i pensionati: vediamo a chi spetta

In definitiva il concetto è proprio questo: rendere semplice ed attraente, ma anche vantaggioso uno strumento che sta a cuore al governo.

Leggi anche: Bonus Terme ed Ecobonus: i bonus sbagliati che hanno premiato i furbetti

È anche vero però che secondo molti, se neppure con queste modifiche la lotteria degli scontrini dovesse funzionare, il governo potrebbe anche abbandonarla per studiare sistemi diversi di incentivo alla tracciabilità dei pagamenti.