Canone TV: l’ultima settimana dell’anno per risparmiare i €90

Il canone RAI è una tassa molto odiata dagli italiani, ma pagarlo è un dovere. E’l’ultima settimana per chiedere l’esenzione.

Ci costa €90 tutti gli anni e tantissimi italiani ne farebbero volentieri a meno. Ma il modo di evitarselo c’è e in questo articolo vi spiegheremo perché bisogna davvero sbrigarsi. Quest’anno il canone RAI è decisamente un tema caldo per tante ragioni. Innanzitutto si era pensato a lungo di estenderlo anche a smartphone e tablet. Ma poi per fortuna questa cosa non è andata in porto. L’altra grande questione era quella dell’uscita del canone dalla bolletta. Infatti il Canone TV effettivamente uscirà dalla bolletta ma soltanto a partire dal 2023. Dunque ancora per quest’anno lo pagheremo in bolletta dell’energia. Ma se si vuole evitare di pagare il canone è importante sbrigarsi e vediamo adesso il perché. Il modo per essere esentati dal canone esiste. Bisogna presentare l’apposita domanda di esenzione dal canone RAI. Ma è importante fare attenzione.

Ecco come non pagarlo

Infatti la domanda di esenzione va presentata entro il 31 gennaio. Di conseguenza se si salta questa data poi si dovrà pagare il canone per tutto il 2022. Ma vediamo come fare. E’ importante e capire che per avere l’esenzione dal canone RAI bisogna dichiarare di non possedere apparecchi televisivi o computer: infatti anche se si possiedono computer si sarà comunque sia costretti al pagamento del Canone TV. Ma è importante dire la verità. Infatti se si chiede l’esonero ma comunque sia si possiedono televisori o computer si rischiano sanzioni importanti. L’altra cosa da tener presente è che se non si riesce a fare a tempo per il 31 gennaio c’è un’altra data utile. Infatti la domanda può essere presentata anche entro il 30 giugno.

Leggi anche: Bonus TV senza ISEE. Averlo subito senza andare sulla piattaforma

Tuttavia se si presenterà la domanda entro il 30 giugno si sarà esentati dal canone RAI soltanto per gli ultimi sei mesi dell’anno.

Leggi anche: Bonus TV 2022: sono due, cumulabili e passi all’mpeg-4 vedendo tutto

Al contrario se la si presenta entro il 31 si viene esentati per tutto il 2022.