Bancomat, non ci si crede: rispetti i limiti e arriva il Fisco

Per certi versi surreale quello che capita al prelievo Bancomat in questo 2022.

Cerchiamo di capire che cosa sta succedendo. Come sappiamo l’occhio del fisco è particolarmente attento ai movimenti bancomat dei consumatori. Ma chi non occulta redditi alle Entrate non dovrebbe avere nulla da tenere. Ma da quest’anno si è creata una situazione un po’ particolare. Il limite sul contante fino all’anno scorso era posizionato sulla soglia dei €2000. Ma da quest’anno si è dimezzato e di conseguenza chi utilizza dai €1000 in su in denaro contante può ricevere una multa che arriva addirittura a ben €50.000. Si tratta dei nuovi metodi del governo per scoraggiare il contante e di conseguenza il nero. Il problema arriva quando dobbiamo fare un prelievo al Bancomat. Il limite di prelievo al Bancomat è rimasto fisso a €1.500. Dunque sul Bancomat è rimasto il vecchio limite degli scorsi anni. Di conseguenze il correntista che vada a prelevare €1.500 non sta facendo assolutamente niente di male.

Paradossale rischio al Bancomat

Eppure quando si prelevano tra i 1000 e i 1500 euro la banca potrebbe fare delle domande e starebbe al correntista spiegare perché deve fare quei prelievi. Se la banca non è convinta potrebbe addirittura segnalare al fisco. È una situazione un po’ paradossale perché in realtà prelevare ad esempio €1200 in contanti non significa dover fare necessariamente un pagamento di €1200 in contanti. Magari significa semplicemente dover fare un paio di pagamenti in contanti e voler conservare una somma nel portafogli quindi nulla di contrario alle nuove direttive sull’utilizzo del denaro contante. Stesso discorso vale per i versamenti. Se si versano più di mille euro magari si sono ricevuti più pagamenti in contanti e non si vuole andare tante volte al bancomat ma una volta soltanto per versare tutto.

Leggi anche: Il Fisco cambia e devi adeguarti: le abitudini banali da smettere oggi

Eppure questi prelievi oltre i €1000 per il Fisco risultano comunque sia sospetti e se reiterati potrebbero anche far partire dei controlli.

Leggi anche: Bollo auto trappola: che beffa, aumenta e sembri anche sospetto al Fisco

Negli articoli linkati, le tante novità sul Fisco in questo 2022.