Supermercato e bollette: incubo rincari, ma salvezza arriva dall’Europa

Iniziato davvero malissimo per gli italiani questo 2022: bollette raddoppiate e spesa al supermercato che si appresta ad impennarsi, ma la soluzione può arrivare dalla UE.

Le associazioni a tutela dei consumatori sono chiare: troppe famiglie italiane non ce la faranno a reggere l’urto dei rincari.

ARERA, autorità per l’energia ha fatto sapere che le bollette in un anno sono praticamente raddoppiate. D’altra parte gli economisti sostengono che il supermercato le seguirà presto. Infatti sulla spesa al supermercato ci sono stati fino ad ora rincari moderati, ma quelli che stanno per arrivare saranno davvero tremendi. Infatti quasi tutte le materie prime alimentari, soprattutto grano e caffè hanno subito un’impennata dei costi senza precedenti che presto arriverà sui banchi del supermercato.

Tanti in povertà, ma arriva il salvagente

L’incubo povertà pesa come un macigno sulle famiglie più fragili, lasciate sole in un momento così drammatico. Anche perchè la crisi Ucraina rischia di imprimere un’ulteriore impennata i prezzi delle materie prime e già petrolio e gas sono schizzati alle stelle. Il rischio è sistemico perchè questi aumenti così anomali rischiano di bloccare tante aziende e di peggiorare il dramma occupazionale. Ma dalla UE arriva un salvagente inaspettato che potrà far tirare un sospiro di sollievo a tanti.

Rivoluzione dalla UE

Troppo grande il divario tra ricchi e poveri e troppi milioni i cittadini italiani italiani ed europei in povertà. Il futuro è fosco lavorativamente perchè a causa dell’automazione tanti posti di lavoro saranno bruciati nei prossimi anni. Dunque arriva una proposta rivoluzionaria che presto potrebbe essere realtà. Il reddito di base universale. Una svolta per chi oggi annaspa nella povertà e nella precarietà lavorativa. Un reddito garantito indistintamente a tutti, uomini, donne e bambini, a prescindere da reddito lavoro e senza condizioni. Numerosi studi economici hanno dimostrato che è perfettamente fattibile e potrebbe essere introdotto presto. Tra l’altro in Catalogna è già partito un progetto apripista che eroga tra i 700 e i 900 euro agli adulti e 300 euro ai bambini. Ma presto questo potrebbe essere un diritto per tutti gli europei.

Leggi anche: Bonus idrico 2022: al via le richieste dei 1000€ direttamente on-line

Leggi anche: Supermercati vuoti: allarme, tir fermi, vediamo quando e cosa non troveremo

C’è un referendum che qualsiasi cittadino può firmare direttamente online e che può consentire a questo progetto di giungere presso il Parlamento Europeo. Sarebbe davvero provvidenziale vista l’ondata tremenda di rincari che rischia di portare in seria difficoltà tante famiglie italiane. Ma attenzione se non si raggiungono le firme necessarie entro giugno questa proposta resterà inattuata.