Il trucco che tanti usano per abbassare l’ISEE in modo legale lascia perplessi

“Abbassa l’ISEE legalmente con questo trucco geniale e avrai pioggia di bonus.” Se ne parla tanto ma sarà vero?

Ormai davvero non si contano i bonus che sono attualmente attivi in Italia. Un numero sterminato che mette a disposizione delle famiglie cifre alle volte veramente importanti con le quali vivere in questo periodo di fortissimi rincari.

Basti pensare che l’ISEE dà diritto al reddito di cittadinanza e determina gli importi dell’assegno unico. Ma avere un ISEE basso significa avere la porta aperta per un numero sterminato di bonus. Quando si presenta la dichiarazione ISEE però è assolutamente importante dire la verità e guai ad abbassare in modo artificioso il valore del proprio ISEE dicendo il falso. Eppure esiste un metodo legale per abbassare il proprio ISEE e di conseguenza beneficiare di tanti aiuti in più. Se ne parla e tanti lo usano ma è meglio capire bene di che si tratta. 

Un trucco di cui si parla molto: è ingegnoso

Questo diventa particolarmente prezioso in questo periodo nel quale i rincari del costo della vita stanno mettendo letteralmente in ginocchio le famiglie italiane. Infatti Caritas e varie altre istituzioni che si occupano di monitorare il fenomeno della povertà stanno lanciando foschi campanelli d’allarme. Gli italiani stanno chiedendo in massa il reddito di base universale all’Unione Europea firmando l’apposito modulo disponibile on-line. Che arrivi presto è la speranza di tutti ma non è così scontato e anche i tempi potrebbero comunque non essere brevi. Allora vediamo come fare una cura dimagrante all’ISEE.

Ecco il trucco magico, ma per noi è sbagliato

Questo trucco consiste nell’emettere un assegno circolare a beneficio di un amico o parente di cui ci si fida. Questo assegno circolare dovremmo poi tenerlo noi in modo tale che la persona comunque sia non possa incassarlo. Questo farebbe sì che la giacenza del nostro conto corrente effettivamente risulti molto più bassa e di conseguenza ci dia diritto a notevoli benefici in più. Questo trucco è effettivamente molto ingegnoso e sta girando su internet, ma francamente non ci sentiamo di consigliarvelo. Probabilmente i siti che lo consigliano lo fanno in buona fede, nella speranza di dare una mano a tante famiglie che non rientrano nei limiti strettissimi del reddito di cittadinanza. Ma comunque a noi non convince.

Lasciate perdere: ecco cosa rischiate

È vero che così facendo la giacenza risulterà molto più bassa, ma è vero anche che il Fisco nel corso del tempo monitora con sempre maggiore attenzione i flussi di cassa del cittadino e vedere che una cifra, magari anche abbastanza importante scompare per un po’ di anni e poi riappare un po’ di anni dopo non sarà certamente visto di buon occhio.

Leggi anche: Il nuovo bonus per i disoccupati sale a sorpresa da 1000 a 2500€

Leggi anche: Sempre più italiani chiedono on-line il Reddito di base, ma averlo sarà difficile

Specie da un Fisco che potendo incrociare i dati ben presto si renderebbe conto che proprio l’assenza di quella somma fantasma ha dato diritto a beneficiare dei bonus. Ricordiamo anche che attualmente sono proprio i beneficiari del bonus quelli maggiormente attenzionati dal Fisco. Dunque sebbene questa idea su internet stia girando molto, francamente non ci sembra così corretta e sicuramente vi sconsigliamo dal fare qualcosa del genere.